Genitori stremati dalla pandemia: 4 consigli degli esperti per il 2021

Alcuni suggerimenti degli esperti per affrontare il 2021 per tutti i genitori che in questi mesi di pandemia hanno dovuto fare gli straordinari. 4 per l’esattezza!

consigli per genitori con figli a casa
Foto da Adobe Stock

Unimamme, quest’anno, la pandemia, la comprensibile paura, le limitazioni tuttora in corso, la sospensione delle lezioni in presenza, lo smartworking, l’incertezza lavorativa, hanno avuto un peso.

I genitori, per esempio, si sono trovati ad affrontare situazioni inedite, come prolungati periodi in casa con i figli, senza aiuti, dovendo magari anche lavorare o seguire gli esercizi scolastici dei bimbi.

Se in precedenza vi avevamo fornito alcuni suggerimenti su come smettere di urlare coi piccoli, ora vi diamo qualche suggerimento su come affrontare il 2021.

Arriva il 2021 e sei genitore? 4 consigli preziosi

1- Respira profondamente, tre volte al giorno

Assumi come appuntamento fisso ogni giorno un minuto dedicato alla respirazione. Poi fallo 3 volte nel corso della giornata: mattino, pomeriggio e sera.

Kate Kripke, assistente sociale e fondatrice di Postpartum Wellness Center of Boulder, sottolinea che l’obiettivo non è far diventare una persona, per esempio, la super mamma zen. “Molti mi dicono: non ho tempo per meditare e io rispondo: “non ti sto chiedendo di farlo ogni giorno, stai già respirando, lo stai già facendo, ti sto chiedendo di prenderti 3 minuti per farlo in modo più intenso ed espandere il tuo respiro”.

Respirare in quel modo nutre il cervello con più ossigeno, cosa che dovrebbe farti sentire meglio all’istante. Inoltre, “tre minuti di profondo respiro non vi alleggeriranno dallo stress causato dall’avere i figli a casa tutto il giorno per il Covid, è un mito il fatto che farlo vi alleggerirà, il vero obiettivo è quello di gestire meglio le situazioni stressanti, non eliminarle”.

2 Concentrati sul tempo di qualità da trascorrere con i figli

Claire Nicogossian, psicologa clinica e autrice di “Mama, You Are Enough: How to Create Calm, Joy and Confidence Within the Chaos of Motherhood”, spiega che se vi sentite in colpa per il modo in cui gestite la genitorialità dovreste rispondere a questo quesito: “quanto tempo di qualità, divertendovi, godendovi i vostri bambini con attività svolte insieme, siete stati in grado di fare?”.

L’esperta non si riferisce al tempo trascorso pulendo, supervisionando la dad, dicendo loro di fare i compiti, ecc…

Questo vi dovrebbe dare la prospettiva. Spesso noi genitori trascorriamo molto tempo in ruoli di sostegno alla genitorialità. Ci perdiamo momenti di qualità”.

Il consiglio è quello di dedicare 15 minuti ogni giorno, mollando tutto quello che state facendo e trascorrere almeno quel breve periodo facendo qualcosa di divertente coi piccoli, questo può anche essere un modo di prendersi cura di se stessi, ricordando le parti belle della genitorialità.

3- Ritagliati qualche minuto in più di riposo

A volte le persone sono stressate perché non possono dormire il giusto. Poco tempo fa vi avevamo parlato di quante ore siano necessarie, in base all’età, per rimanere in salute.

Kripke ci ricorda che anche solo stenderci un po’ per riposare e non necessariamente dormire, può aiutarci.

“Voglio davvero che le persone comprendano il valore di riposo e ristoro per i nostri corpi“, l’esperta aggiunge che non si tratta solo di salute mentale. Ottenere un sonno sufficiente aiuta a rafforzare il sistema immunitario, a contrattaccare le infezioni, che si tratti di Covid, come dimostrato da una ricerca, o altro.

4- Atti di connessione

Secondo Kripke, come riportato su Huffington Post, un problema comune durante la pandemia è il fatto che il cervello tende ad abbracciare o tutto o niente. Tendiamo a pensare “se non posso socializzare con gli altri come facevo prima allora mi sento isolato”.

Piccoli atti di connessione, guardare qualcuno negli occhi, dire “ciao” a un vicino, inviare un messaggio, fare una telefonata, sono come una zattera di salvataggio.

Una soluzione potrebbe essere quella di assicurarsi di avere un vero momento di connessione ogni giorno. Può essere una chat con un collega alla fine di una riunione su Zoom.

consigli per genitori in pandemia
Foto da Adobe Stock

Qui non stiamo cercando misure straordinarie, la maggior parte di noi si sentiranno meglio in fretta, quando accederemo a quel tipo di connessioni”.

Unimamme e voi cosa ne pensate di questi suggerimenti?