Nome e santo del giorno: il 7 gennaio è l’onomastico di Luciano

Il 7 gennaio si festeggia l’onomastico di chi si chiama Luciano. Scopriamo il significato del nome e la storia del santo ricordato oggi.

BAMBINO NOME LUCIANO

Il nome, molto diffuso in Italia, vuol dire nato nelle prime ore del giorno. In epoca romana era usato per i bambini che nascevano in giornate particolarmente luminose. Tradizionalmente, inoltre, è accostato al termine lux lucis che significa “luminoso, splendente”.

Luciano è anche patronimico di Lucius, e significa “discendente di Lucio” o “appartenente a Lucio”.

Il nome Luciano deriva dal cognomen romano Lucianus , patronimico di Lucius che significa quindi discendente di Lucio , oppure appartenente a Lucio .

Tra le varianti maschili contiamo:

  • Lucianino
  • Ciano
  • Lucio
  • Nello

I suoi simboli correlati sono:

  • Numero fortunato: 1
  • Colore: bianco
  • Pietra: berillo
  • Metallo: argento

Santo del giorno: San Luciano di Antiochia

Il 7 gennaio si festeggia San Luciano di Antiochia, martire a Nicomedia nel 321 durante la persecuzione di Massimino.

Secondo la storia, Luciano nasce nella città di Samosata da genitori molto devoti e studia nella città di Edessa. Rimasto orfano, dona tutta la sua eredità ai poveri e ancora molto giovane si trasferisce ad Antiochia di Siria dove viene ordinato presbitero e dove ben presto diviene un onorato esponente della scuola teologica antiochena.

Accusato di aver condiviso le opinioni di Paolo di Samosata è costretto ad uscire dalla comunione con la Chiesa. Luciano si riconcilia poi con essa durante il pontificato di Cirillo.

Fonda la scuola lucianea e viene sempre considerato un uomo di grande virtù ed erudizione. La sua recensione lucanica dell’Antico e del Nuovo Testamento, dal IV secolo, diventa il testo utilizzato da moltissime Chiese.

Denunciato viene incarcerato per 9 anni e sottoposto a tortura. Non rinnega mai la sua fede e risonde sempre “Sono Cristiano”. Viene infine condannato a morire di fame.

Secondo una leggenda il suo corpo viene gettato in mare con una pietra al collo e viene ritrovato dai suoi discepoli dopo quindici giorni sopra un delfino.

Nel 330 l’Imperatore Costantino, in omaggio alla madre Elena, decide di fondere Elenopoli dove era possibile onorare il corpo di San Luciano.

I suoi resti mortali sono conservati oggi nella Chiesa di Santa Maria Assunta in Cielo di Lusciano che appunto ne venera il culto e ne conserva il cranio in una teca. In questa località il 7 gennaio si venera il Santo con funzioni religiose.

Unimamme conoscevate la storia di questo santo? Convinte del nome?