Kledi Kadiu, “Sarò un bravo genitore?”: la lettera di un padre alla sua bambina

Dopo il suo breve ritorno in tv, il famoso ballerino Kledi Kadiu ha scritto una lunga e commovente lettera alla figlia in occasione del suo compleanno: ecco la lettera di un padre alla sua bambina.

fonte: Instagram, @kledi

Kledi Kadiu è un famosissimo ballerino, ex concorrente di una delle prime edizione di Amici, il talent diretto da Maria De Filippi: oggi quel ragazzo è diventato un uomo e ha messo su famiglia.

Nel 2016, infatti, Kledi è diventato papà della piccola Lea avuta dall’allora compagna Charlotte diventata dopo poco, sua moglie e compagna di danza. 

Di recente il ballerino ha raccontato la sua vita in una lunghissima intervista per “Io e te” in onda su Rai Uno: Kledi è nato a Tirana, capitale dell’Albania e fin da giovane si è appassionato alla danza arrivando, addirittura, a danzare nel Corpo di Ballo del Teatro dell’Opera di Tirana. Tuttavia la sua vita è cambiata all’inizio degli anni ’90 quando si imbarcò in una di quelle che vennero definite le “carrette del mare”.

Una storia degna di un film la sua che, tra le tante, è stata raccontata anche in nel docu-film in “fuori concorso” dal titolo “La Nave Dolce” del regista Daniele Vicari, presentato alla 69esima Mostra del Cinema di Venezia. 

Oggi Kledi si dice grato alla vita e, da padre premuroso, ha scritto una lettera per il compleanno della figlia Lea.

Kledi Kadiu dalla tv alla famiglia: “Sarò un bravo padre?”, la lettera alla figlia

fonte: Instagram, @kledi

Kledi Kadiu, il celebre ballerino di Amici di Maria De Filippi, nel 2016 è diventato padre di una splendida bambina di nome Lea. Oggi, in occasione del quinto compleanno della piccola, il ballerino ha pubblicato una foto e una commovente lettera sul suo profilo Instagram.

Sono passati già 5 anni dalla prima volta che ti ho tenuto in braccio. Esattamente 1.825 giorni“, comincia così la lettera del padre alla sua bambina nel giorno del compleanno: sui social è subito boom di commenti.

Mi sono fatto mille domande quando sei nata: Crescerà sana ? Mangerà bene ? Avrà la febbre ? Saranno i denti ? Cos’è quella tosse ? Potrò essere un’influenza positiva nella sua vita ? Riuscirò ad essere un bravo genitore ?, continua così Kledi.

L’uomo ha raccontato, nel breve testo, le gioie e le insicurezze che accompagnano la paternità e il suo mettersi sempre in discussione:Riuscirò ad essere un buon padre per mia figlia?“, è la domanda che si sono posti la maggior parte dei futuri papà.

Il tuo primo sorriso, le tue prime parole, le tue facce buffe, e penso anche che essere padre è una cosa meravigliosa. Con i miei difetti, spero di essere un papà di cui un giorno andrai orgogliosa.“, si conclude così la lettera.

Nelle foto, un Kledi sempre sorridente con in braccio la sua bambina in diversi momenti della sua vita: un post che , sicuramente, ha fatto impazzire il web.

E voi Unimamme, conoscete Kledi? Che ne pensate?

Lascia un commento