Seconde case e nuovo DPCM: le risposte ai dubbi

Seconde case e nuovo DPCM: le risposte ai dubbi. Cosa bisogna sapere.

seconde case nuovo dpcm
(Palazzo Chigi. Foto di VINCENZO PINTO/AFP via Getty Images)

Il nuovo DPCM Covid che introduce le nuove norme sulla gestione dell’emergenza sanitaria, sulle chiusure e le aperture e su quello che si può fare oppure no, introduce una importante novità sulle seconde case. Ecco cosa bisogna sapere.

Seconde case e nuovo DPCM: cosa bisogna sapere

Contrariamente a quanto era emerso in un primo momento. L’introduzione del nuovo DPCM non vieta di recarsi nelle seconde case fuori Regione. Lo hanno chiarito fonti di Palazzo Chigi, citate dalle agenzie di stampa e dai media online.

Nel testo del decreto si legge che “è comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione” e, al contrario del decreto sulle misure per le festività natalizie non è specificato il divieto di spostamenti verso le seconde case situate in un’altra Regione, diversa da quella dove si risiede abitualmente. Una persona, infatti, può avere residenza e domicilio in due luoghi diversi. Inoltre la seconda casa è sempre “abitazione”.

Sempre fonti di Palazzo Chigi hanno fatto sapere che ogni dubbio sarà chiarito nelle FAQ che saranno pubblicate sul sito web del Governo, ancora da aggiornare.

Per il resto, rimane il divieto di spostarsi in un’altra Regione o Provincia autonoma, salvo per motivi di lavoro, studio, salute e necessità. Divieto che vale anche tra le Regioni in zona gialla e che si applica da oggi, 16 gennaio, fino al 15 febbraio prossimo. Comunque, è sempre consentito il ritorno al proprio domicilio, alla propria residenza o abitazione.

  • Residenza: luogo in cui la persona ha la dimora abituale, come risulta dai registri anagrafici.
  • Domicilio: luogo in cui la persona ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi. Può essere diverso dalla residenza.
  • Abitazione: luogo in cui la persona abita di fatto, con una certa continuità e stabilità (per periodi continuativi, anche se limitati, durante l’anno) o con abituale periodicità e frequenza (ad esempio, in alcuni giorni della settimana per motivi di lavoro, di studio o per altre esigenze).

Le vecchie FAQ che valevano per il periodo natalizio, precisavano che dal concetto di abitazione andavano sempre escluse le seconde case utilizzate per le vacanze.

Per saperne di più dobbiamo attendere le nuove FAQ del Governo.

nuovo dpcm
(Passanti a Milano. Foto di MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Che dire unimamme? Avete capito bene tutte le nuove regole previste dagli ultimi decreti? Infatti, non c’è solo il DPCM ma anche il Decreto legge del 14 gennaio, che introduce la zona bianca..