Giocattoli che mai dovresti comprare ai tuoi figli: in comune un dettaglio pericoloso

Quando compri i giocatoli per tuo figlio c’è un dettaglio a cui devi prestare particolare attenzione, un elemento potenzialmente letale.

giochi
Foto da Pixabay

I giocattoli sono per i nostri figli, nipoti e bambini in generale dei veri e propri compagni di vita. Accompagnano l’interezza della loro giornata e per questo devono avere un dettaglio che li contraddistingua sempre e comunque: la sicurezza.

Importante sarà allora sapere quali sono gli elementi a cui prestare maggior attenzione, quegli aspetti che devono assolutamente esser presenti ma anche quelli che mai dovrebbero presentarsi.

Tra questi ultimi c’è ad esempio un elemento molto pericoloso, una componente del gioco che rischia di metter a rischio al sicurezza del bambino. Scopriamolo insieme così da evitarlo.

Giocattoli pericolosi: occhio al dettaglio

giocare
Foto da Pixabay

Il pericolo di cui parliamo oggi è legato all’evenienza che il bambino ingerisca piccole parti dei propri giocattoli. Non è certo un’ipotesi remota ma alcune parti possono esser più dannose di altre.

Stiamo parlando dei magneti, alla base di molti giocattoli all’apparenza “magici”, ma che se ingeriti possono provare danni assai gravi.

Possono creare problemi agli organi interni, avvelenamento del sangue e, nella peggiore delle ipotesi, anche la morte. Lo dimostra la storia di Braden Eberle, quattro anni, che la scorsa primavera ha ingoiato per errore due piccoli magneti del gioco di costruzioni del fratello maggiore.

Inizialmente la mamma era sicura che i magneti sarebbero stati espulsi con le feci, che accade per tanti altri oggetti di piccole dimensione, non aveva però fatto i conti con la forza di quei due piccoli elementi. La bambina ha però iniziato ad avere i giorni seguenti dei dolori addominali sempre più forti che si sono poi rivelati sintomi di un intestino perforato, provocando una necrosi nella zona compressa.

Operata d’urgenza in laparoscopia, Braden si è poi per fortuna completamente ripresa.

Questa bambina fa parte delle almeno 33 che hanno ingerito magneti presenti nei giocattoli nell’ultimo anno, causando la morte di un piccolo di soli 20 mesi e 19 operazioni d’urgenza per rimuoverli e tamponare i danni. Sono i dati emersi all’organizzazione per la tutela del consumatore degli Stati Uniti (CPSC).

giocattoli
Foto da Pixabay

Un problema duque più diffuso di quanto si pensi quello dei magneti nei giocattoli, qualcosa a cui faremo bene a presta una vera e costante attenzione.