Bambino di 10 anni amputato per il Covid: l’appello della mamma | FOTO

Un bambino americano di 10 anni con autismo ha dovuto subire l’amputazione di alcuni arti a causa del Covid.

bimbo amputato
fonte: Facebook

Unimamme, sappiamo che, statisticamente i bambini hanno sintomi più lievi degli adulti se contraggono il Covid, purtroppo la storia che vi raccontiamo oggi è un’eccezione.

Bimbo positivo al Covid e le gravi conseguenze: la storia

bambino amputato Covid
fonte: Facebook e Go Fund Me

Stiamo parlando di un bimbo di 10 anni, Dae’Shun Jamison, questo piccolo, che ha l’autismo, è risultato positivo al Covid-19 all’inizio di dicembre.

Il bimbo è giunto in ospedale il 21 dicembre scorso con la febbre alta. A Natale Jamison è stato messo sotto ventilazione e dialisi  e attaccato a una macchina per l’ossigenazione extracorporea a membrana, per aggiungere ossigeno al sangue nel suo corpo e pomparlo.

Purtroppo, mentre il bambino era intubato, ha perso la circolazione nelle sue braccia e nei piedi, così le gambe si sono gonfiate a causa dei fluidi.

La sua mamma, Autman, ha aperto una pagina su Go Fund Me raccontando la storia del figlio e chiedendo aiuto per raccogliere denaro per pagare le ingenti cure. La donna, che ha anche un’altra figlia di 7 anni, ha dovuto lasciare il lavoro per assistere il figlio malato. Fino a questo momento sono stati raccolti 40.030 dollari.

A fine dicembre Jamison ha perso le dita dei piedi, a gennaio poi gli è stata tolta la ventilazione assistita perché i suoi polmoni erano forti abbastanza.

Purtroppo, il 12 gennaio la situazione si è aggravata.

Al bambino è stata amputata una gamba e anche la situazione dei reni non era rosea. I medici hanno dovuto spiegare al piccolo che, lo ricordiamo, è autistico, cosa sarebbe successo.

I dottori gli hanno detto che quando si fosse svegliato la sua gamba, la prima ad essere amputata, non sarebbe sembrata la stessa. Il piccolo si era messo a piangere e la mamma aveva scritto “non riesco a credere che questo stia accadendo al mio bambino”.

L’operazione non ha avuto altre complicazioni, ma tra poche settimana anche l’altra, la gamba sinistra, dovrà essere amputata, come si legge sul Daily Mail.

Le complicazioni però non sono finite qui perché frattempo si è formato un coagulo di sangue nell’arteria della mano destra per più di 2 settimane.

La mamma di Jamison era molto preoccupata e si chiedeva come avrebbe fatto suo figlio, già in difficoltà. Jamison infatti era un bimbo a cui piaceva giocare a calcio e, come tanti altri piccoli, amava fare tante cose.

I medici dell’ Helen Devos Children’s Hospital, presso Grand Rapids hanno spiegato alla mamma di Jamison che il caso di suo figlio, che ha avuto una sindrome infiammatoria multi sistemica causata dal Covid era il paggiore che avessero visto.

Questa è una sindrome molto rara e i sintomi includono: febbre, dolore addominale, vomito diarrea, dolore al collo, occhi iniettati di sangue e stanchezza.

I sintomi iniziato a evidenziarsi 8 settimane dopo quelli del Covid. Il dottor Olivero commenta: “ci hanno detto che potrebbe esserci una causa genetica, ma non sappiamo cosa sia”.

In un ultimo aggiornamento del 19 gennaio la mamma del bimbo scrive che i moncherini stanno guarendo, ma che la mano destra continua a dare problemi.

“Il mio cuore è spezzato a vedere mio figlio in questa situazione,  voglio solo che ce la faccia e portarlo a casa. Se avete nel vostro cuore di benedire la mia famiglia in questo momento di bisogno le parole non potranno esprimere la mia gratitudine” ha scritto la mamma del bimbo sempre su Go Fund me

Noi vi lasciamo con i sintomi più comuni del Covid nei bambini.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questa vicenda? Noi speriamo che Jamison si riprenda presto.