Nunzia De Girolamo parla della figlia Gea: “ho mille paure irrazionali”

In un’intervista, Nunzia De Girolamo ha parlato del rapporto con la figlia Gea e della sua timidezza.

nunzia de girolamo
Fonte: Instragram @Nunzia.Degirolamo

Nunzia De Girolamo è una donna sicura di sè: avvocato, deputata in due legislature, Ministro per le Politiche Agricole durante il Governo Letta e, di recente, opinionista in tv. La De Girolamo, infatti, a breve comincerà una nuova avventura televisiva con Ciao Maschio, un viaggio nell’universo maschile in seconda serata su Rai Uno.

Nella sua vita diventare madre era un’avventura non considerata: dopo il matrimonio con Francesco Boccia, l’attuale Ministro degli Affari regionali e delle Autonomie, a 36 anni la donna ha scoperto il desiderio di un figlio.

Nunzia De Girolamo e la maternità: “Io, mia figlia Gea e la sua timidezza”

fonte: Instagram, @nunzia.degirolamo

Da tempo sognavo una bimba, e volevo chiamarla Gea“, in un’intervista Nunzia De Girolamo inizia così a parlare della maternità e del rapporto con sua figlia che oggi ha 8 anni. “Desideravo diventare madre, ho sempre delegato il minimo indispensabile, facendo di tutto per rientrare a casa e occuparmi di lei“, ha aggiunto.

Nell’intervista per Elle, la donna, ha raccontato della maternità arrivata come un fulmine a ciel sereno e della figlia Gea. “Sono molto apprensiva: non passa notte senza che mi svegli più volte per vedere se mia figlia sta bene. Tra noi c’è un legame fortissimo e io, lo ammetto, ho mille paure irrazionali da quando c’è lei“, ha rivelato al giornalista piena d’orgoglio.

Il nome della piccola cela una storia molto particolare: la donna e il marito – Francesco Boccia – si sono conosciuti quando entrambi erano attivi in politica, tuttavia i due appartenevano a due schieramenti opposti. “Per molto tempo ci siamo nascosti. Francesco mi aveva registrato sul suo cellulare con il nome di Gea, la protagonista di un libro che scrivevo da ragazza. Ci eravamo ripromessi che se avessimo avuto una bambina quello sarebbe stato il nome. Il libro non è stato ultimato, in compenso abbiamo avuto lei“, ha raccontato.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Nunzia De Girolamo (@nunzia.degirolamo)

Ad oggi, la piccola è una bambina molto autonoma, solare e brava a scuola: tuttavia, con la madre sta combattendo una battaglia contro l’estrema timidezza. “Insieme stiamo combattendo la sua timidezza: gliel’ho rappresentata come se fosse un muro da abbattere con un grande martello. Ce la stiamo facendo!, ha aggiunto la madre piena d’orgoglio per la sua bambina.

E voi Unimamme, che ne pensate? Conoscevate questo aspetto della De Girolamo?