Morte di Maradona, il figlio non si dà pace: “Voglio giustizia per mio padre!”

A Live – Non è la D’Urso, Diego Armando jr, il figlio italiano di Maradona, ha parlato della nuova svolta nelle indagini in merito alla morte del padre: “Voglio giustizia!”.

fonte: Getty

A Live – Non è la D’Urso, il salotto domenicale della conduttrice Barbara D’Urso, Diego Armando jr ha rilasciato un’intervista in merito ai nuovi risvolti nelle indagini sulla recente morte del padre.Il grassone sta morendo“: è questo l’audio sconcertante che incrimina i medici che avrebbero dovuto curare la salute dell’ex calciatore.

Questo audio, recentemente diffuso dai media Argentini, segnerebbe una vera e propria svolta nelle indagini. I protagonisti di questa conversazione incriminata, infatti, sono proprio i medici Leopoldo Luque e un suo collega.

Parole di un’estrema gravità sono state pronunciate: quanto detto non fa altro che alimentare i dubbi e i sospetti relativi alla prematura scomparsa della leggenda del calcio Diego Armando Maradona.

Nello studio televisivo di Canale 5, il giovane Diego Armando jr reduce da una lunghissima convalescenza dopo aver contratto il Coronavirus, ha commentato i nuovi svolti dell’inchiesta. Ecco cosa ha detto.

Live – Non è la D’Urso, il figlio di Maradona parla delle indagini: “Voglio giustizia!”

fonte: Instagram, @livenoneladurso

A più di due mesi dalla morte della leggenda del calcio Diego Armando Maradona, le indagini sul suo caso sono ancora aperte: ci sono stati nuovi risvolti dopo la diffusione di un particolare audio. “Sì, scemo, il grassone sta morendo. Pare abbia avuto un arresto cardio-respiratorio, io sto andando lì“: sarebbe questa la frase incriminata.

A parlare, infatti, sono stati i medici che avrebbero dovuto avere cura della salute dell’ex calciatore, l’ormai conosciuto Leopoldo Luque e un suo collega. Questa sera, a parlare è Diego Armando jr, il figlio italiano di Maradona che ha raccontato i recenti risvolti delle indagini.

E’ una cosa molto molto grave perchè mio padre aveva fiducia di queste persone. Il suo medico l’ho conosciuto un paio di anni fa e mi sembrò, a primo impatto, una persona a cui sembrava stessero a cuore la situazione e la salute di papà“, ha parlato il giovane commentando l’audio diffuso.

Diego Armando jr è visibilmente emozionato al ricordo del padre, un nonno di cui i nipoti hanno goduto per poco tempo ma che continueranno ad amare. “Il suo più grande difetto era essere troppo buono con tutti e aveva un ottimo rapporto con il suo medico“, ha aggiunto.

 


Stando alle parole del figlio, nonostante gli alti e i bassi, il fuoriclasse leggendario era molto attaccato alla vita: “Mio padre era stanco, ma voler morire è una cosa diversa. A volte può succedere di dire in un momento di sconforto  di non farcela più.

Io voglio giustizia per mio padre, sono determinato e non mi darò pace fin quando non sarà fatta e non si scoprirà tutta la verità“, ha così concluso Diego Armando jr. visibilmente commosso.

E voi Unimamme, avete seguito la vincenda? Che ne pensate?