Nome e santo del giorno: l’8 febbraio è l’onomastico di Girolamo

L’8 febbraio è l’onomastico di chi si chiama Girolamo. Scopriamo insieme l’origine del nome e la storia del santo ricordato oggi .

bambino nome girolamo

Il nome deriva dal greco e significa “nome sacro“.

Chi porta questo nome è una persona solare e buona.

Le varianti sono:

  • Gerolamo
  • Geronimo

simboli associati sono:

  • Numero fortunato: 1
  • Colore: Viola
  • Pietra: Smeraldo
  • Metallo: Ferro

Santo del giorno: San Girolamo Miani

Oggi si celebra la memoria di San Girolamo Emiliani o Miani, fondatore di un’opera importante di carità e educazione cristiana: il ricovero degli orfani abbandonati.

Ci troviamo nella prima metà del XVI secolo, un periodo di guerre e pestilenze, non solo in Italia.

Girolamo nasce a Venezia nel 1486 da Angelo Miani e Eleonora Morosini, una famiglia di estrazione nobile ma non benestante, che aveva già 3 figli.

A 10 anni vive la tragedia della perdita del padre, morto suicida.

A 20 anni entra nel Maggior Consiglio, il massimo organo politico di Venezia e dopo 3 anni inizia la carriera militare.

Durante una battaglia viene fatto prigioniero e la durezza del carcere lo riavvicina alla religione. Si affida quindi alla Vergine Maria e dopo circa 30 giorni viene liberato e trova riparo a Treviso. Dopo la fine della guerra, nel 1516, che vede vincitori Venezia e i francesi, Girolamo rientra in politica e dopo 11 anni torna a Venezia.

Nel 1528 una nuova terribile pestilenza colpisce l’Italia. Girolamo mette a disposizione i suoi beni per aiutare la popolazione. Si contagia anche lui, ma guarisce e continua ad aiutare.

Consigliato da Gaetano di Thiene e Gian Pietro Carafa, rinuncia a tutta la sua fortuna, indossa un saio e si dedica totalmente ai poveri orfani. Affitta un luogo dove  con l’aiuto di volontari sostiene i giovani. Nel 1532 pone le basi della “Compagnia dei servi dei poveri”.

Tutto nasce in realtà dalla morte del fratello Luca che lascia 3 figli, del fratello Marco, anche lui papà di 3 figli. Inizia a sostenere loro, e dall’esempio di Gaetano di Thiene che aveva costruito a Venezia l’Ospedale degli incurabili, coloro cioè malati di sifilide.

Oltre ad aver creato un ricovero per ospitare tanti piccoli abbandonati e indifesi, Girolamo costituisce anche una scuola di arti e mestieri. Il suo progetto si diffonde ben presto nel territorio, ed aumentano luoghi e numero di volontari. Nasce quindi la “Compagni dei servi dei poveri” con lo scopo di aiutare orfani e prostitute. Successivamente si aggiungono anche seminari, formazione e istruzione gratuita.

Nel 1537 Girolamo, colpito nuovamente dalla peste, muore a Somasca.

Il suo ordine è oggi presente in diversi paesi: Polonia, Spagna , Stati Uniti, vari paesi dell’America Latina, e Filippine. I Somaschi, devoti a Maria.

Inoltre dal 1928 è considerato  “Patrono universale degli orfani e della gioventù abbandonata”.

LEGGI ANCHE: NOMI MASCHLI CON LA G PIU’ BELLI

E voi unimamme conoscevate la storia di questo santo? Convinte del nome?