I figli non curano il padre e lui lascia l’eredità al cane | FOTO

Un papà nel suo testamento ha escluso i figli lasciando la sua eredità al fedele cane. 

cane ed eredità
cane sul divano

I cani fanno parte della nostra famiglia, sono membri affezionati e fedeli.

A tutte le età avere un cane come compagno è un grande piacere, loro infatti possono fare da esempio anche per i bambini grazie alla loro lealtà, obbedienza e responsabilità.

Oggi vi raccontiamo la storia di un agricoltore indiano: Om Narayan Verma e della sua singolare decisione.

Un papà e il suo incredibile testamento: la vicenda

papà e l'eredità al cane
Un uomo e il suo cane

Questo agricoltore, proveniente da un villaggio chiamato Baribada, nel distretto di Chhindwara, ha vissuto una faida con uno dei suoi 6 figli, avuti da due matrimoni. Arrabbiato per quanto accaduto col figlio in questione l’uomo ha preso una decisione che ha lasciato tutti di stucco.

Om Narayan Verma ha un cane di nome Jackie a cui è molto affezionato, e proprio all’animale l’agricoltore ha stabilito di lasciare la sua eredità consistente in 2 acri di terreno.

La restante porzione del terreno, composto in totale da 21 acri, andrà alla sua seconda moglie, la quarantasettenne Champa, da cui ha avuto due figlie.

Alla prima moglie, Dhanvanti Verma, da cui ha avuto invece tre figlie e un figlio, non andrà nulla.

“Mia moglie Champa e Jackie mi hanno accudito bene, io fino adesso sono in buona salute e loro mi sono molto cari” ha professato il padrone di Jackie che ha spiegato di aver donato all’amato quattrozampe una porzione di terra in modo che non viva da randagio dopo la sua dipartita.

“Il mio cane non mi ha mai deluso” ha rincarato Verma. Nel suo testamento è specificato che chi si occuperà del cane erediterà a sua volta il pezzo di terreno alla morte del quadrupede.

“Loro non si sono mai presi cura di me, non meritano la mia eredità” ha aggiunto l’uomo.

Le sorprese però non finiscono qui, perché Verma ha dovuto cambiare idea a seguito dell’intervento del sarpanch locale (una persona che prende le decisioni nel villaggio).

Successivamente Verma ha spiegato ai media di aver stilato quel tipo di testamento in preda alla rabbia e di stare considerando di cambiarlo.

Il sarpanch locale ha dichiarato di aver parlato con l’agricoltore e che quest’ultimo gli ha promesso che avrebbe rivisto il testamento, come si legge su The Logical Indian.

Unimamme, voi che cosa ne pensate di questa vicenda? Voi fareste mai qualcosa del genere?