Vaccino per bambini e ragazzi: al via la sperimentazione

Il vaccino per i bambini ed i ragazzi è in fase di sperimentazione in tutto il Mondo. Un famoso virologo ipotizza la data di somministrazione.

Bambina che si vaccina

Unimamme come ben sappiamo sono stati prodotti ed approvati diversi vaccini contro il Covid. Per il momento le persone che potranno vaccinarsi devono avere un’età ben precisa. Per il momento sono  3 i vaccini attualmente disponibili in Europa contro il Covid-19: quello di AstraZeneca e quelli di Pfizer/BioNTech e Moderna.

L’età minima per potersi vaccinare è di 16-18 anni, ma quindi i bambini? Potrebbero esserci buone notizie per loro, in Gran Bretagna è già partita la sperimentazione. Ecco cosa sta succedendo e cosa succederà per i prossimi mesi.

Vaccino bambini e ragazzi: la sperimentazione prende il via e c’è una data

Bambina che si vaccina

I vaccini che sono stati approvati non sono destinati ai minori di 16 anni perchè ancora non sono state fatte le giuste ricerche, ma qualcosa si sta muovendo anche per gli under. Il direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseas, Anthony Fauci, durante una recente intervista ha spiegato di come si potrebbe avere a disposizione un siero anti Sars Cov 2 già a settembre negli Usa per i bambini di prima elementare.

Inoltre, un vaccino prodotto da Janssen (Johnson & Johnson) che è al rush finale per l’approvazione dagli enti regolari, sarà testato per i più giovani. Vaccino che è in via di sperimentazione anche i Italia all’ospedale pediatrico Buzzi di Milano.

In Gran Bretagna è partita questa settimana la sperimentazione su 300 giovani volontari; di cui 150 di età compresa tra i 6 e gli 11 anni ed il restante si età tra i 12 ed i 17 anni. 240 tra i giovani volontari avranno il vaccino ChAdOx1 nCoV-19, quello sviluppato da Astrazeneca/Oxford, il primo ad ottenere l’autorizzazione. Mentre i restanti riceveranno l’iniezione di un vaccino per il controllo della meningite, il MenB, che è risultato sicuro sui bambini, ma produce reazioni simili a quelle del vaccino prodotto da AstraZeneca.

Sempre secondo il virologo americano, che ha rilasciato sull’argomento un’intervista a PoPubblica, c’è una fascia di ragazzi che potrebbero avere quasi sicuramente, verso la fine dell’anno, il vaccino:A settembre all’apertura della scuola probabilmente saremo in grado di farlo agli alunni della prima elementare. Ad oggi Pfizer è l’unica azienda con le sperimentazioni per i vaccini ai minori in fase più avanzata e potrebbe avere risultati dopo l’estate da sottoporre all’Fda. Moderna sta terminando l’arruolamento degli adolescenti tra i 12 e i 18 anni e potrebbe avere i primi dati a metà 2021”.

Voi unimamme cosa ne pensate? Voi vi vaccinerete appena sarà possibile?

 

 

Lascia un commento