Esame di maturità 2021: il sistema deciso dal neoministro Bianchi

Patrizio Bianchi, neoministro dell’Istruzione si è pronunciato in merito a come si svolgerà la maturità 2021. Le sue dichiarazioni giungono dopo che aveva chiesto almeno una settimana di tempo per pensare ad una soluzione efficace per consentire esecuzione dell’Esame di Stato 2021

Come si svolgerà la maturità 2021

Il nuovo Ministro dell’Istruzione Marco Bianchi ha rilasciato un’intervista durante la quale si è pronunciato riguardo a come si svolgerà la maturità 2021, il prossimo giugno. In queste ore il professore ha voluto affrontare il problema in merito ad una questione molto attesa dagli studenti.

Come si svolgerà l’esame di stato 2021

Come si svolgerà la maturità 2021

L’esame di Stato del 2021 si incentrerà su un elaborato scritto dal quale prenderà il via l’esame orale. Il ministro Bianchi, però, ha tenuto a precisare che tale elaborato non va inteso al pari di una tesina, ma come un “elaborato ampio, personalizzato, sulle materie di indirizzo concordandolo con il consiglio di classe“, ha precisato il professore.

Da questo partirà la discussione orale alla quale prenderanno parte tutti i professori della classe facenti parte della commissione. “L’ammissione sarà disposta in sede di scrutinio finale“, precisando peraltro che non sarà automatica come era accaduto l’anno precedente con la Ministra Lucia Azzolina.

Dalla discussione dell’elaborato scritto, dunque, si svilupperà una discussione che si incentrerà su tutte le discipline. In questo modo, infatti, ha spiegato Bianchi, si darà la possibilità agli studenti di dimostrare tutto quello che hanno appreso nel corso dell’anno “anche con una visione critica.

In altre parole, così come è stato lo scorso anno, gli studenti non dovranno sostenere prove scritte in presenza, di conseguenza, non ci saranno banchi nei corridoi.

La priorità è vaccinare il personale scolastico e gli studenti

Uno degli aspetti fondamentali per Bianchi è vaccinare tutti gli insegnanti e gli studenti. Solo questo, infatti, può consentire di riaprire la scuola in tutta sicurezza, di conseguenza, è prevista un’accelerazione del piano di somministrazione del vaccino. Va detto, però, che il Ministro per adesso non ha dato delle date precise facendo solo sapere di star lavorando con il Ministro Speranza in tale direzione.

In merito al possibile rientro a scuola degli studenti delle scuole superiori che, al momento, stanno frequentando le lezioni al 50 per cento nelle aule, Bianchi ha ribadito la necessità di essere cauti. In particolare, per Bianchi “la sfida del virus è ancora alta”,  per questo ha ribadito ancora una volta la necessità di vaccinare tutti gli insegnanti e il personale, anche quelli più grandi di età. Solo così si riuscirà a rendere le scuole realmente sicure secondo il Ministro.

La Riforma degli Istituti Tecnici

Bianchi, poi, oltre, alla necessità di fare vaccinazioni a tappeto ha riferito di voler riformare in breve tempo gli Istituti Tecnici ridisegnando “i percorsi dai professionali agli Its”.

Leggi anche: SCUOLA, IL PIANO DI DRAGHI: REVISIONE PIANO SCOLASTICO E BASTA DAD

A tal proposito, ha spiegato di sognare, per gli studenti italiani, un percorso “che parte dai tre anni e arriva fino alla fine della laurea triennale, perché solo così colmeremo il gap per i giovani del nostro Paese”. In merito, invece, alla possibilità di portare i licei non più di 5 anni ma di 4, ha fatto sapere che è una questione sulla quale si può avviare una discussione, tuttavia, attualmente non ricopre una importanza prioritaria.

Già qualche giorno fa, poi, aveva parlato del Sud e della necessità di rilanciare una zona che, con il lockdown, ha mostrato più difficoltà: “si comincia da chi ha più problemi, da chi è più debole”, ha aggiunto Bianchi.

Il ministro, infine, non si è voluto sbilanciare in merito alla possibilità o meno di modificare il calendario scolastico per far andare gli studenti in classe fino alla fine di giugno. A tal proposito, ha ribadito la necessità di non fare scelte affrettate e rispettare i diritti e la vita di ogni individuo, precisando che la scuola oltre ad essere un insegnamento e anche vita comune.

Leggi anche: PATRIZIO BIANCHI, NEO MINISTRO, SU MATURITA’ E IDEA DI ” UNA NUOVA SCUOLA”

Unimamme cosa ne pensate delle dichiarazioni del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi in merito a come si svolgerà la maturità 2021?

 

 

Lascia un commento