AstraZeneca: vietato l’uso in tutta Italia

Il vaccino anticovid AstraZeneca è stato momentaneamente vietato in tutta Italia. Ma non solo.

vaccino AstraZeneca
vaccino AstraZeneca- fonte Adobe stock

Unimamme, l’Agenzia italiana del farmaco, l’Aifa, ha deciso di vietare il vaccino anticovid AstraZeneca in tutta Italia.

Si tratta di una decisione presa in via precauzionale in linea con i provvedimenti presi in altri Paesi europei, tra cui la Germania.

Vaccino AstraZeneca: cosa succede

AstraZeneca vaccino
vaccino AstraZeneca- fonte Adobe stock

In via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’Ema” di legge nel comunicato dell’Aifa che aggiunge che ulteriori approfondimenti sono in corso.

Sempre l’Aifa fa sapere che valuterà congiuntamente tutti gli eventi che sono stati segnalati a seguito della vaccinazione.

Bisogna sottolineare poi che l’Agenzia del farmaco “renderà nota tempestivamente ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose».

Come dicevamo la decisione non è stata presa solo dall’Italia, ma anche da Germania e Francia.

Il ministro della Salute tedesco ha accennato a una “scelta precauzionale” per effettuare analisi più approfondite in relazione a gravi eventi avversi su persone vaccinate con questo vaccino.

Nei giorni scorsi, in Italia, era stato sequestrato un lotto per decisione della Procura di Biella a seguito della morte del 57enne Sandro Tognatti per un attacco cardiaco a 17 ore dalla somministrazione del vaccino.


LEGGI ANCHE: VACCINO ASTRAZENECA ATTENZIONE ALLE FAKE NEWS SUI LOTTI


Solo ieri sera invece l’Aifa aveva cercato di placare gli animi diffondendo una nota in cui si poteva leggere che i decessi avvenuti dopo la somministrazione di AstraZeneca avevano un legame solo temporale.

“Nessuna causalità è stata dimostrata tra i due eventi. L’allarme legato alla sicurezza del vaccino AstraZeneca non è giustificato. AIFA sottolinea che le attività di farmacovigilanza proseguono sia a livello nazionale che europeo in collaborazione con EMA, monitorando con attenzione possibili effetti avversi legati alla vaccinazione. AIFA rassicura fortemente i cittadini sulla sicurezza del vaccino AstraZeneca per una ottimale adesione alla campagna vaccinale in corso”.


LEGGI ANCHE: VACCINO ASTRAZENECA: VIETATO UN LOTTO IN ITALIA E LA SITUAZIONE IN EUROPA


L’Oms ha riferito oggi che non ci sono evidenze che i casi di trombosi nelle persone che avevano ricevuto la dose di vaccino AstraZeneca siano causati proprio da quest’ultimo.

Il vaccino AstraZeneca è stato sviluppato presso l’Università di Oxford, come si legge su Huffington Post, ed è stato prodotto dalla casa farmaceutica AstraZeneca.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questi ultimi aggiornamenti?