Vaccino AstraZeneca: attenzione alle fake news sui lotti

Vaccino AstraZeneca, attenzione alle fake news sui lotti. L’avviso di AIFA sulle falsità che circolano sui social.

vaccino astrazeneca fake news
(Vaccino AstraZeneca. Immagine di repertorio. Foto di Chris Jackson/Getty Images)

In merito al lotto di vaccino AstraZeneca ABV2856 che è stato vietato in Italia a seguito di alcune morte sospette dopo la vaccinazione, l’AIFA, Agenzia italiana del farmaco, mette in guardia sulle fake news che stanno circolando in queste ore sul web e sui social.

Il lotto del vaccino AstraZeneca per cui è stata sospesa la somministrazione in Italia, per fare chiarezza su alcuni decessi, è soltanto l’ABV2856. Non altri come riportato da alcuni falsi comunicati pubblicati in rete.

In Austria, Danimarca e altri Paesi europei è stata sospeso il vaccino AstraZeneca del lotto ABV5300, che non è distribuito in Italia. Alcuni di questi Paesi hanno sospeso solo la somministrazione di questo lotto, altri tutte le vaccinazioni con AstraZeneca. Ricordiamo, comunque, che si tratta di misure prese a scopo di precauzione, a seguito di alcuni decessi e casi di trombosi.

Come ribadiscono gli scienziati, tra gli effetti collaterali del vaccino Covid non c’è la trombosi. Il vaccino può dare una reazione allergica, più o meno grave, febbre, spossatezza, mal di testa e dolore al braccio dove è stato inoculato il vaccino. Questi sono gli effetti collaterali più comuni. Tra gli effetti più gravi che un vaccino può causare c’è lo shock anafilattico, che tuttavia è molto raro e risolvibile.

La trombosi, invece, è una malattia cardiovascolare molto diffusa che consiste nella formazione di coaguli di sangue (i trombi) e dipende da diversi fattori di rischio come l’età, lo stato di salute generale, il fumo, l’obesità, la sedentarietà, alcune malattie croniche e l’assunzione di medicinali a base di estrogeni (come la pillola). Maggiori informazioni sul sito della Fondazione Veronesi.

Dunque, le persone che hanno avuto una trombosi, in alcuni casi con morte, dopo la vaccinazione molto probabilmente l’hanno avuta per le cause indicate sopra e l’avrebbero avuta lo stesso, a prescindere dal vaccino. La vicinanza temporale tra due eventi non comporta che siano correlati da un rapporto di causa effetto.

Nei test clinici dei vaccini contro il Covid-19 non si sono verificati decessi. In ogni caso, la sospensione della somministrazione di AstraZeneca dopo i casi segnalati, di episodi tromboembolici e decessi apparentemente inspiegabili, dimostra che la farmacovigilanza è attiva e funziona.


LEGGI ANCHE: VACCINO COVID, LE REAZIONI NEL SECONDO RAPPORTO AIFA


Vaccino AstraZeneca: fake news sui lotti, l’avviso di AIFA

Il caos mediatico seguito alla sospensione di alcuni lotti del vaccino di AstraZeneca in Italia e in Europa, con una buone dose di allarmismo, ha creato panico e confusione. Purtroppo, come sempre accade in questi casi in cui si tratta di temi delicati per l’impatto che hanno sulla salute delle persone, non mancano le fake news e i comunicati o articoli falsi che vengono diffusi sulla rete e soprattutto via social. Con l’effetto di spaventare ancora di più le persone e creare ulteriore incertezza.

Proprio nelle ultime ore, l’Agenzia italiana del farmaco AIFA ha pubblicato una nota in cui avvisa la popolazione sulle fake news che circolano in Italia riguardo alla sospensione del vaccino AstraZeneca. Come sappiamo, infatti, il vaccino di AstraZeneca continua ad essere somministrato regolarmente in tutta Italia, nei centri vaccinali allestiti nelle città. Solo l’uso di un lotto è stato vietato sul territorio italiano il numero ABV2856. Tutti gli altri sono regolarmente somministrati alla popolazione.

Il divieto, come sappiamo, è stato preso in via di precauzione dopo la morte sospetta in Sicilia di un militare e di un poliziotto, deceduti a seguito della somministrazione di un vaccino proveniente dal lotto ABV2856. Non è detto che la morte del militare e del poliziotto siano dovute a quel vaccino. Le indagini sono in corso. Inoltre, migliaia di persone nel frattempo sono state vaccinate con le dosi provenienti dallo stesso lotto, senza riportare particolari conseguenze. Comunque la sospensione serve per fare chiarezza ed è un segnale, semmai, che le autorità vigilano sulla salute delle persone e sulla sicurezza dei vaccini.

Altri lotti di AstraZeneca non sono stati sospesi e se ricevete avvisi con i numeri di altri lotti si tratta di fake news da denunciare alla polizia postale.

L’AIFA, avverte in un comunicato che “avendo avuto notizia che sta circolando sui social una versione falsa del comunicato AIFA n.632 pubblicato in data 11 marzo u.s. nella quale vengono riportati falsi numeri di lotti di vaccino AstraZeneca contro il Covid19, ribadisce che l’unico lotto di vaccino AstraZeneca oggetto del divieto d’uso sul territorio nazionale è il numero ABV2856“.

L’Agenzia italiana del farmaco “intende ricordare che ogni azione mirata a diffondere notizie false e pericolose per la collettività, sarà contrastata con ogni mezzo“. Inoltre, “si riserva di intraprendere tutte le opportune azioni legali contro tale illecita divulgazione”.

Ulteriori informazioni sul sito web di AIFA:  www.aifa.gov.it/web/guest/-/aifa-ribadisce-divieto-di-utilizzo-per-il-solo-lotto-abv2856-di-astrazeneca

Nuovi tagli alle forniture da AstraZeneca

Nel frattempo, tra le notizie dell’ultima ora arriva quella di nuovi tagli alle forniture del vaccino da parte della stessa AstraZeneca. Un’altra pessima notizia, come se il caos e la confusione scatenati finora non bastassero.

“AstraZeneca è dispiaciuta di annunciare carenze nelle spedizioni pianificate di vaccini contro il Covid-19 all’Unione europea, nonostante il lavoro instancabile per accelerare le forniture”, comunica una nota dell’azienda. Già nei mesi scorsi erano stati annunciati dei tagli. Una situazione che purtroppo porta nuovi problemi all’organizzazione della campagna vaccinale, proprio in un momento in cui andrebbe accelerata.


LEGGI ANCHE: VACCINO JOHNSON & JOHNSON APPROVATO IN ITALIA: PER CHI È INDICATO


vaccino astrazeneca
(Flacone di Vaccino Astrazeneca. Foto di NIKOLAY DOYCHINOV/AFP via Getty Images)

Che ne pensate unimamme di questa vicenda?