Nome e santo del giorno: il 30 marzo è l’onomastico di Secondo

Il 30 marzo è l’onomastico di chi si chiama Secondo. Scopriamo l’origine del nome e la vita del santo ricordato oggi. 

bambino nome secondo

Il nome deriva dal latino e letteralmente significa “secondo“. Il nome veniva infatti attribuito al secondogenito o al più giovane di due membri di una famiglia con lo stesso nome, es. nonno e nipote.

Chi porta questo nome è una persona che ama la competizione e molto attenta al suo benessere.

Varianti:

  • Secondario

Simboli:

  • colore: rosso
  • metallo: argento
  • numero fortunato:4
  • pietra: ametista

LEGGI ANCHE: NOMI MASCHILI CON LA S, I PIU’ SIGNIFICATIVI

Santo del giorno: San Secondo di Asti

Il 30 marzo viene ricordato uno dei primi martiri piemontesi, vescovo vissuto nel II secolo.

Secondo, appartenente a una nobile famiglie, vive nel periodo dell’imperatore Adriano e si ascrive alla milizia romana.

L’incontro con il comandante delle guardie del prefetto di Brescia, Calogero, lo porta a convertirsi al cristianesimo. Calogero viene infatti imprigionato per aver predicato il disprezzo per i beni materiali.

Da Asti parte per andare a Milano, nel viaggio incontra Marziano, vescovo di Tortona, e poi i Santi Faustino e Giovita, e viene battezzato. Torna a Tortona e seppellisce Marziano che, per non aver rinnegato la fede, viene decapitato.

Il prefetto lo fa arrestare e cerca di convincerlo a rinunciare al cristianesimo, ma inutilmente. Lo imprigiona e lo condanna a morte, ma secondo la leggenda viene liberato da un angelo e portato da Calogero.

Scoperti i due vengono martirizzati ma in luoghi e momenti diversi: Secondo viene decapitato il 29 marzo del 119.

Secondo la leggenda nel luogo dove viene sepolto sorge una chiesa e grazie alla sua intercessione nel 1526 la città di Asti viene liberata da un assedio. Per questo motivo è venerato come patrono.

Unimamme, conoscevate la storia di questo santo?