Nome e santo del giorno: il 23 maggio è l’onomastico di Desiderio

Il 23 maggio è l’onomastico di chi si chiama Desiderio. Scopriamo il significato del nome e la vita del santo ricordato oggi.

BAMBINO NOME DESIDERIO

Il nome deriva dal latino Desiderius, che vuol dire semplicemente “desiderio” e con questo nome venivano chiamati i bambini a lungo attesi.

Chi porta questo nome è una persona sportiva e amante della natura e delle attività manuali.

Varianti del nome:

  • Desiderino
  • Derio
  • Derino
  • Desi

Simboli associati al nome:

  • colore: giallo
  • metallo: bronzo
  • numero fortunato: 4
  • pietra: granato

LEGGI ANCHE: NOMI MASCHILI CON LA D, I PIU’ BELLI E SIGNIFICATIVI

Il Santo del giorno: San Desiderio di Langres

Il 23 maggio si festeggia Desiderio di Langres, un vescovo e martire italiano vissuto nel IV secolo.

Molto poco si conosce di Desiderio: che nasce a Genova ed è il terzo vescovo di Langres, in Francia.

Atanasio di Alessandria, nei suoi scritti, lo indica come partecipante al Concilio di Sardica del 343, dove si conferma la fede nicena contro Ario che nega la divinità di Dio.

Nel 355, durante l’invasione tedesca, Desiderio si reca dal loro re per supplicarlo di risparmiare il popolo, ma viene decapitato, immolandosi per salvare gli altri.

Secondo la leggenda si verifica il fenomeno miracoloso della cefaloforia (dal greco kefalos, “testa”, e foreo, “portare”) in seguito al quale il corpo del martire raccoglie la propria testa mozzata reggendola tra le mani e rientra nella città di Langres da una fenditura della roccia che ancora viene mostrata.

Culto

Il suo culto è diffuso non solo in Francia, ma anche in Italia.

Oltre ad essere patrono della città di Langres, dove è anche la sua tomba, è patrono anche di:

  • insegnanti
  • pensionati
  • contadini

Inoltre veniva invocato come testimone della verità dei giuramenti e come protettore nei parti difficili.

Unimamme conoscevate la vita di questo santo? Vi piace il nome?