Nome e santo del giorno: il 31 maggio è l’onomastico di Noè

Il 31 maggio si festeggia l’onomastico di chi si chiama Noè. Scopriamo il significato del nome e la vita del santo ricordato oggi. 

NOME BAMBINO NOE

Il nome deriva dall’ebraico e significa “quiete, riposo”, quindi “colui che riposa“.

Chi porta questo nome è una persona volenterosa e coraggiosa, disponibile a difendere i più deboli.

Varianti del nome:

  • Noah
  • Noak

Simboli associati al nome:

  • colore: giallo
  • metallo: oro
  • numero fortunato: 1
  • pietra: diamante

LEGGI ANCHE: NOMI MASCHILI CON LA N, I PIU’ BELLI E SIGNIFICATIVI

Il santo del giorno: San Noè Mawaggali

Il 31 maggio si celebra la memoria di San Noè Mawaggali, martire vissuto nel XIX secolo.

Noè è un santo ugandese vissuto durante il regno di Mwanga, un re giovane cresciuto sotto l’influenza dei missionari e dei mercanti, imparando dagli ultimi soprattutto i vizi. Il fatto che Mwanga sia andato a scuola dai missionari gli ha garantito il supporto dei cristiani contro il tiranno musulmano Kalema.

Catturato dai vizi inizia però a vedere il cristianesimo come minaccia alla sua vita dissoluta anche e soprattutto a danno dei paggi della sua corte e quindi nel 1885 inizia a perseguitare i cristiani. Ne uccide a centinaia in pochi giorni, e tra questi anche Noè Mawagalli, un suo domestico.

Noè, il 31 maggio del 1886,  viene inchiodato ad un albero a Mityana, dopo aver offerto il suo petto alle lance dei soldati, e poi impiccato.

La sua morte e quella di tutti gli altri ventuno cristiani, tra servitori, paggi e funzionari, avvenute tra il 15 novembre 1885 e il 27 gennaio del 1887, impressiona la gente e pone le basi per successive e numerosi conversioni.

Noè viene beatificato nel 1920 insieme agli altri martiri di origini ugandesi, essi sono i primi dell’Africa sub-sahariana.

Sul luogo del martirio del più celebre tra loro, Carlo Lwanga, è oggi presente il santuario di Namugongo.

Unimamme conoscevate la storia di questo santo? Vi piace il nome?