Se bevi così il caffè smetti subito: è una cattiva abitudine molto pericolosa

Niente di meglio che una pausa caffè, lo sappiamo: attenzione però, perché berlo in questo modo può portare a grossi rischi per la salute.

Fare un buon caffè è una vera e propria arte e, come tale, ha le sue regole e i suoi ‘segreti’. Anche il modo di gustarlo però può derivare da vere e proprie scuole di pensiero: secondo i più tradizionalisti, andrebbe sorseggiato nella tazzina, ma secondo altri il vetro ne metterebbe in risalto il sapore. C’è però un modo di berlo assolutamente sbagliato, anzi addirittura dannoso per la salute, almeno stando a quanto rivela uno studio svolto in India.

Caffè
Caffè errore da evitare (Credits: Canva)

Molti di noi non riescono proprio a rinunciare ad un buon caffè dopo pranzo, mentre si è in ufficio o in spiaggia: anche per quella che sembra l’abitudine più comune scontata del mondo, però, è necessario fare attenzione. Secondo gli scienziati protagonisti della ricerca menzionata poc’anzi e pubblicata sulla rivista Journal of Hazardous Materials, molte persone commetterebbero ogni giorno, e anche più volte al giorno, un errore assolutamente da non sottovalutare. Di cosa si tratta? Bere il caffè in bicchierini di carta usa e getta.

La ricerca condotta dall’Indian Institute of Technology Kharagpur, ha riscontrato gli effetti su coloro che consumano 3 caffè al giorno in bicchieri di carta. “Secondo i dati di Imarc Group, una società di ricerche di mercato internazionale, nel 2019 sono stati prodotti circa 264 miliardi di bicchieri monouso”, ha fatto sapere Sudha Goel del team di ricercatori.

L’esperimento si è svolto versando acqua pura della temperatura di 85-90 °C in bicchieri monouso. Le analisi sull’acqua effettuate dopo un quarto d’ora con microscopio a fluorescenza per microplastiche ha dato risultati davvero sconcertanti.

Non bere mai più il caffè in bicchieri di carta: lo studio shock

Dallo studio è emerso qualcosa che nessuno avrebbe facilmente immaginato: bere 3 caffè in bicchieri di carta usa e getta ogni giorno comporta l’ingerimento di circa 75.000 particelle di microplastica. La spiegazione sta nel fatto che i bicchieri di carta hanno uno strato di plastica sottile la quale, venendo a contatto col calore della bevanda, comporta la produzione ed il rilascio di microplastiche. Attraverso queste, possono arrivare nell’organismo delle sostanze tossiche come ioni, metalli pesanti ed altri composti organici idrofobici. Questi, a lungo andare arrecano gravi danni alla salute.

“Usando cromatografia ionica abbiamo osservato il trasferimento di ioni nell’acqua dai bicchieri di carta. Questo ha confermato che le microplastiche potrebbero essere rilasciate nelle bevande calde”, ha spiegato Virendra Tewari, direttore dell’Istituto.

Andando nel dettaglio, si è scoperto che in 100 ml di liquido caldo vengono liberate 25.000 particelle di microplastiche. Se si consumano quindi 3 caffè al giorno, se ne ingeriscono di conseguenza ben 75.000.

Caffè
Caffè abitudine sbagliata (Credits: Canva)

Dati che ci mettono in guardia e che suggeriscono di prediligere un consumo del caffè in vetro o in ceramica.