Nuovo Bonus in arrivo che in molti ancora non conoscono: ecco cosa fare per riceverlo

Nuovo Bonus in arrivo: sono ancora in molti a non conoscerlo eppure può essere un grandissimo aiuto per le famiglie. Cosa fare per riceverlo.

Prosegue il lavoro del Governo per far fronte all’inflazione e per supportare, quindi, le famiglie di italiani che si trovano in una situazione di grave difficoltà economica.

Nuovo bonus
Nuovo bonus. Credits: Pixabay

A tal proposito, è in arrivo un nuovo Bonus che potrà essere di grande aiuto per i cittadini. Sono molti ancora a non conoscerlo, eppure è davvero utilissimo. Ecco di che cosa si tratta, chi può ottenerlo e cosa fare per riceverlo. Scopriamo tutto quello che c’è da sapere a riguardo. In questo modo, anche tu potrai correre a fare richiesta.

Bonus 150 euro

Prima di parlare dei nuovi Bonus che stanno per arrivare e che gli italiani potranno, di fatto, cominciare a richiedere, facciamo qualche piccola precisazione sui bonus una tantum dal valore di 200 e di 150 euro per lavoratori dipendenti ed autonomi.

Dopo l’erogazione nel corso dei mesi scorsi del bonus da 200 euro ai lavoratori dipendenti con un reddito inferiore ai 35 mila euro, è ora arrivato anche per gli autonomi il momento di ricevere l’incentivo. Questi ultimi in particolare, se presentano un reddito inferiore ai 20 mila euro l’anno, lo vedranno accreditato sul proprio conto corrente previa richiesta direttamente insieme a quello da 150 euro.

Ma non finisce qua, perché a ricevere il bonus da 150 euro a novembre saranno anche i lavoratori dipendenti con un reddito sempre al di sotto dei 20 mila euro. Anche pensionati e disoccupati riceveranno l’incentivo in automatico. Mentre dovranno fare richiesta dottorandi, assegnisti, intermittenti, lavoratori dello spettacolo e collaboratori sportivi che non hanno beneficiato delle indennità Covid.

Nuovo Bonus in arrivo: cosa fare per riceverlo

Accanto ai bonus una tantum, ci sono poi degli altri nuovi incentivi che potranno essere di grande aiuto per le famiglie italiane. Fra questi vale la pena citare il bonus trasporti da 60 euro, destinato ai cittadini con un reddito inferiore ai 35 mila euro l’anno. Sarà fruibile per abbonamenti mensili, annuali, regionali ed interregionali. Sarà inoltre possibile fare richiesta entro il 31 dicembre 2022, accendendo al sito del Governo nella sezione dedicata ai trasporti tramite le proprie credenziali Spid, Cie o Cns.

Nuovo bonus
Nuovo bonus. Credits: Pixabay

Citiamo, infine, a tal proposito anche il bonus psicologo scaduto lo scorso 24 ottobre e il bonus occhiali e lenti a contatto ancora richiedibile fino al 31 dicembre 2023. In questo caso, l’incentivo sarà  retroattivo e potrà essere richiesto anche sotto forma di rimborso per le spese effettuate a partire dal 1° gennaio 2021. Si ricorda, infine, che è rivolto alle famiglie con un reddito inferiore ai 10 mila euro ed ammonta a 50 euro. Per presentare regolare domanda, sarà necessario accedere al sito Internet del Ministero della Salute nell’apposita sezione con le proprie credenziali Spid, Cie o Cns.