Cosa evitare quando usi la piastra per i capelli: devi assolutamente saperlo

Fa parte della routine di bellezza di molte, ma se si commettono questi errori, la piastra per capelli non darà il risultato sperato.

Avere una chioma liscia ed ordinata è il sogno di tutte ed uno dei momenti decisamente più avvilenti è sicuramente quello subito dopo lo shampoo, quando i capelli asciugati dal phon sono gonfissimi e senza una piega definita. Per fortuna, ci viene in soccorso la preziosissima piastra, strumento indispensabile per dare alla chioma un certo appeal.

piastra capelli
Piastra capelli sbagli comuni (Credits: Canva)

Purtroppo però spesso tendiamo a non usarla in modo corretto e così non siamo mai soddisfatte del risultato finale. Ci sono infatti degli errori piuttosto comuni che compromettono la riuscita del lavoro. Il direttore creativo di ghd Italia, Igor Rago ha spiegato a Vogue quali sono gli sbagli più frequenti e cosa fare per ottenere il meglio dalla nostra piastra.

Prima di ogni cosa però è bene sottolineare che la fretta è nemica di un buon hair-styling, perciò dobbiamo cercare di fare tutto con la dovuta calma. Non è assolutamente vero che usare di frequente la piastra rovina i capelli. Se si fa attenzione a questi errori, possiamo continuare a farlo tranquillamente.

Attenta a questi errori quando usi la piastra per i capelli: è fondamentale ricordarlo

Rago ha evidenziato che temperature troppo alte danneggiano i capelli: “Quando supera i 200 i gradi i capelli subiscono uno shock termico e basta una volta sola per creare le doppie punte, far virare il colore, o rovinare la fibra capillare”. La temperatura consigliata è 185° e sapete perché? Rago spiega che questo è proprio il livello di calore in cui la chioma si riequilibra dopo il lavaggio.

Sbagliatissimo poi non asciugare bene i capelli prima di passarci la piastra: così il capello scoppia all’interno e la struttura della fibra ne risulta compromessa.

Altro errore che molte fanno senza neanche rendersene conto è passare la piastra troppe volte sulla stessa ciocca. Si tratta di un’operazione quanto mai inutile che ci farà solo perdere più tempo e, proprio perché fatta frettolosamente, non ci soddisferà in quanto a risultati.

Ricordate poi di usare sempre la spazzola tonda con il phon prima della piastra: “Se si asciugano i capelli tirandoli con la spazzola tonda, i ricci e le onde creati successivamente con la piastra durano meno”, dice l’esperto.

Una buona regola è poi l’uso dei termoprotettori: questi, oltre a dare idratazione, proteggono il capello perché “creano una barriera fino a 220 gradi, danno texture e definizione, hanno degli enzimi che come uno scudo difendono dagli agenti inquinanti”.

piastra capelli
Piastra capelli errori gravi (Credits: Canva)

Voi utilizzate spesso la piastra? Se sì, con questi utilissimi consigli non avrete più problemi e la vostra chioma sarà meravigliosa come non mai.