Dieta prima di Natale: la strategia salva linea per arrivare preparati alle feste

Dieta prima di Natale: cosa c’è da sapere? La strategia salva linea per arrivare preparati alle feste. Ecco alcuni utili consigli.

Manca ormai poco più di un mese a Natale e molti di noi hanno già iniziato ad addobbare casa e non solo. Insomma, lo spirito delle feste quest’anno sembra essere arrivato in anticipo!

Dieta prima Natale
Dieta prima Natale. Credits: Canva

I più organizzati addirittura stanno già pensando al menu e ai regali. Qualcun altro, invece, ha in mente tutt’altro. Cercare di perdere qualche chilo prima dei cenoni per poter gustare in tutta serenità le numerose leccornie che riempiranno le nostre tavole. Ecco perché nei prossimi paragrafi andremo a svelare una strategia salva linea semplice e senza troppe rinunce che ci permetterà di vivere il periodo del Natale con maggiore spensieratezza.

Dieta prima di Natale

Sicuramente prima di intraprendere qualsiasi iniziativa di tipo alimentare è necessario consultare uno specialista. Tuttavia, quest’oggi andremo a svelare qualche utile consiglio per cercare di tenere sotto controllo il peso prima dell’arrivo del Natale. Così facendo, potremo goderci le feste con maggiore serenità e non pensare alla bilancia.

In generale, quindi, non andremo a parlare di diete drastiche del tutto prive di carboidrati o zuccheri, ma di un regime alimentare sano accompagnato da alcune buone abitudini. In questo modo, sarà facile perdere qualche chilo prima delle grandi abbuffate!

La strategia salva linea per arrivare preparati alle feste

Come abbiamo detto poco fa, quest’oggi non parleremo di vere e proprie diete, ma di alcune sane abitudini che ci permetteranno di arrivare preparati al Natale. Una sorta di strategia salva linea fatta di tanti piccoli, ma indispensabili accorgimenti. Ecco che cosa bisogna fare:

Dieta prima Natale
Dieta prima Natale. Credits: Canva
  • bere acqua calda e limone la mattina: consumare questa bevanda a stomaco vuoto aiuta ad accelerare il metabolismo. Grazie, infatti, alle vitamine e ad altri micronutrienti questa aiuta a liberarsi delle scorie e a stimolare l’attività del fegato;
  • seguire un’alimentazione equilibrata: ciò non significa eliminare completamente i carboidrati, ma semplicemente ad ogni pasto inserire soltanto una fonte come ad esempio cereali integrali o pasta ed abbinarla a proteine come carne, pesce e uova. Il tutto accompagnato dalle vitamine presenti nella verdura;
  • iniziare il pasto con le verdure: si tratta di una buona abitudine almeno per due motivi. Da un lato questo semplice gesto aiuta a saziarci dato che le verdure sono ricche di fibre, dall’altro riducono l’assimilazione di zuccheri e grassi;
  • sostituire il sale con le spezie: sicuramente il sale, soprattutto se usato in quantità eccessive, è un vero nemico della nostra linea oltre che della nostra salute. Pertanto, è buona abitudine imparare a ridurne l’utilizzo, sostituendolo con altri condimenti come le spezie (peperoncino, curry, curcuma, salsa di soia ecc). Un discorso analogo vale anche per lo zucchero. Al suo posto si potrebbero usare miele, fruttosio e melassa. Anche in questi casi, fate attenzione alle quantità.

Non bisogna, infine, dimenticare di bere almeno 2 litri di acqua al giorno e di praticare esercizio fisico regolarmente.