Sveliamo finalmente la verità: il sale sulla carne va messo prima o dopo la cottura?

Se anche tu te lo sei sempre chiesto, è arrivato il momento di fare chiarezza: il sale sulla carne va messo prima o dopo la cottura? 

 La carne è uno dei nostri ingredienti preferiti, quale che sia il modo in cui viene cucinata. Abbiamo tante ricette a nostra disposizione per portare a tavola sempre qualcosa di saporito e nutriente. C’è però un dubbio che hanno in molti e che vogliamo chiarire insieme a voi. Il sale sulla carne va messo prima o dopo la cottura? Scopriamo la verità.
carne sale
mettere sale carne (credits pixabay) Universomamma

Un dubbio lecito, ovviamente, perché sappiamo bene come i dettagli che appaiono insignificanti in realtà possono fare una bella differenza e questo è proprio uno di quei casi. Andiamo quindi a fare un po’ di chiarezza in merito e a scoprire quando sarebbe meglio insaporire la nostra carne con questo condimento irrinunciabile.

Sale sulla carne, prima o dopo la cottura: quando aggiungerlo, facciamo chiarezza

Ovviamente ognuno di noi ha le sue abitudini e i suoi metodi e non vogliamo certo metterci bocca. Eppure bisogna ammettere che a volte anche un pizzico di sale può davvero fare una bella differenza. Per questo molti di noi si domandano se ci sia un momento “giusto” per insaporirla con questo ingrediente.

Nelle prossime righe vi spiegheremo cosa succede quando condiamo la carne col sale e, in questo modo, potrete anche comprendere perché, in effetti, ci sarebbe un modo di procedere che ci permette di ottenere un risultato più gustoso e apprezzato di un altro.

carne condire
carne sale (credits pixabay) universomamma

Ebbene, iniziamo con lo spiegare che effetto ha il sale sulla carne. Se andiamo ad aggiungerlo prima della cottura, quando è ancora cruda, la conseguenza sarà la perdita dei liquidi. Non è difficile comprendere, allora, che la nostra carne, una volta cotta, potrebbe risultare più secca e dura di quanto invece vorremmo.

Per questo motivo, di solito, viene consigliato di condirla solo quando mancano ormai pochi minuti alla fine, quando è quasi cotta. In questo modo il sale avrà modo di sciogliersi grazie al calore ma senza compromettere la consistenza del nostro piatto.

Non bisogna dimenticare, tuttavia, che c’è sempre un “però”. Un procedimento in particolare, infatti, prevede di mettere la carne sotto sale per qualche ora prima della cottura. Questo vale soprattutto per alcuni tagli di carne che, in questo modo, si ammorbidirebbero.

Ovviamente, come abbiamo già detto, ognuno è libero di fare come vuole e come preferisce. Tenere a mente questi semplici dettagli, però, può darci una mano ad evitare di sprecare il nostro tempo e la nostra fatica nella preparazione di un piatto che poi potrebbe finire per deluderci. Basta fare una prova, non siete d’accordo? Così non avremo dubbi.