Reddito di Cittadinanza, la notizia che tutti stavano aspettando è arrivata: di cosa si tratta

Reddito di Cittadinanza, la notizia che tutti stavano aspettando è arrivata: ecco svelato di che cosa si tratta. Le informazioni utili.

Uno dei temi caldi a cui sta lavorando l’attuale Governo all’interno della nuova Legge di Bilancio è proprio il Reddito di Cittadinanza. Una misura molto discussa nel corso degli ultimi anni che ha generato non poche polemiche.

Reddito di Cittadinanza notizia
Reddito di Cittadinanza notizia. Credits: Pixabay – Universomamma

Come ben sappiamo, si tratta di un sostegno economico introdotto nel 2019, destinato alle persone in difficoltà e in possesso di determinati requisiti. Tra le intenzione dell’Esecutivo, tuttavia, ci sarebbe anche quella di cancellarlo e sostituirlo con alcune alternative.

Anche se per farlo bisognerà attendere l’inizio del 2024, in quanto l’anno prossimo chi già percepisce il Reddito di Cittadinanza continuerà a farlo nella maggior parte dei casi nelle stesse modalità di adesso. Ma che cosa accadrà in futuro? Ecco finalmente svelata la notizia che tutti stavano aspettando. Scopriamo subito di che cosa si tratta.

Reddito di Cittadinanza: la notizia che tutti stavano aspettando è arrivata

Come abbiamo anticipato poco fa, nel 2023 il Reddito di Cittadinanza continuerà ad essere in vigore per le famiglie con minorenni, anziani e invalidi. Potrebbe esserci, invece, un taglio per i soggetti di età compresa fra i 18 e i 59 anni, vale a dire coloro che si trovano in età da lavoro. Per loro il sostegno potrebbe essere di fatto accorciato ad 8 mesi, durante i quali bisognerà anche frequentare dei corsi di formazione, pena la sospensione del sussidio.

Ad ogni modo, a partire dal 2024 il Reddito di Cittadinanza potrebbe andare incontro ad una serie di ulteriori modifiche. Stando ai piani del Governo Meloni, infatti, la misura dovrà essere sostanzialmente cancellata e sostituita con alcune alternative più efficaci. Ecco finalmente svelato di che cosa si tratta.

Le possibili alternative

Fra le misure che potrebbero sostituire l’attuale Reddito di Cittadinanza vi sono due ipotesi già delineate. La prima è il reddito di inclusione, una misura già introdotta in passato molto simile al RdC, ma leggermente più penalizzante in termini di importi.

Reddito di Cittadinanza notizia
Reddito di Cittadinanza notizia. Credits: Pixabay – Universomamma

Ricordiamo infatti che tale meccanismo attribuiva un minimo di 187,50 euro al mese alle famiglie composte da una sola persona ed un massimo di 547,96 euro alle famiglie di 6 o più persone. Nel caso in cui dovesse essere scelta questa opzione è chiaro che dovrà essere prima rettificata per rispondere alle esigenze attuali.

La seconda ipotesi è, invece, quella del reddito di sussistenza. A tal proposito, il Governo starebbe ancora cercando di definire i requisiti e le condizioni, ma ciò che è certo è che si vorrebbe evitare di concedere il sostegno a soggetti giovani per un periodo troppo lungo per non estrometterli in maniera irreparabile dal mondo del lavoro.