Maria Grazia Cucinotta e quel “no” clamoroso: decisione da non credere

L’incredibile decisione di Maria Grazia Cucinotta, raccontata da lei stessa al Corriere della Sera: c’entra la sua carriera.

Bellezza e talento sono sempre stati gli ingredienti fondamentali del successo di Maria Grazia Cucinotta, grazie al film Il postino con Massimo Troisi, ha raggiunto vette internazionali. La strada che l’ha portata fin lì comincia dal concorso di Miss Italia, al quale si era iscritta a 16 anni. Suo padre non le permise di presentarsi e allora ci riprovò una volta diventata maggiorenne: “Partii da Messina con il treno delle 8.30, in borsa avevo la focaccia di mamma e qualche mela”, ha rivelato in un’intervista concessa al Corriere della Sera.

Maria Grazia Cucinotta racconto sbalorditivo
Maria Grazia Cucinotta episodio clamoroso (Credits: Instagram) Universomamma

“Non ho vinto, ma sono arrivata in finale. Fui notata da un’agenzia di Milano”, racconta. Da allora per lei si sono aperte le porte del cinema, con l’esordio avvenuto nel 1990 in Vacanze di Natale con Christian De Sica e Massimo Boldi. Fu Simona Izzo a doppiarla in quell’occasione, per via dell’ “accento siciliano troppo forte” che ancora aveva all’epoca.

Il resto è storia, come si suole dire. Tante le pellicole in cui la Cucinotta si è messa alla prova lavorando con importanti colleghi e registi, tra cui Gigi Proietti, Leonardo Pieraccioni, Ricky Tognazzi, Raoul Bova. Dopo il successo de Il postino, diventa famosa anche all’estero e si reca negli Usa per studiare recitazione e vi resta fino al 2005.

Proprio a quel periodo risale una scelta clamorosa di cui la Cucinotta ha parlato ai microfoni del Corriere. Un rifiuto che nessuno immaginerebbe e di cui ha spiegato le motivazioni.

Maria Grazia Cucinotta, “Avrei rovinato tutto”: l’attrice racconta la sua incredibile decisione

Degli anni in America ha detto al celebre quotidiano: “A dirla tutta,Hollywood è una scritta anonima su una collina spelacchiata, pure bruttarella, niente di che, per me che venivo da Roma, con il Vaticano e il Colosseo”. Ammette però di aver imparato tanto da quell’esperienza e nel 2000, ad esempio, prende parte al film Ho solo fatto a pezzi mia moglie dove condivide il set con Woody Allen e Sharon Stone.

Durante la permanenza oltreoceano, la splendida siciliana partecipò ai provini per il noto film L’Avvocato del diavolo con Al Pacino e Keanu Reeves. Ciò che pochi sanno è che li superò, ma in ultimo scelse di rifiutare la parte: “Nel copione c’era un nudo continuo e io con questo seno gigante mi sarei sentita a disagio e avrei rovinato tutto”.

La Cucinotta ha confessato al Corriere che quella caratteristica del suo fisico l’ha sempre imbarazzata e che da ragazza ha pensato di ridurlo sottoponendosi ad un’operazione: “A 13 anni ero già così, che vergogna, non vedevo l’ora di ridurlo con un intervento, poi ci ho rinunciato, forse non avrei avuto lo stesso successo, però non mi è mai sembrato bello”.

Maria Grazia Cucinotta scelta clamorosa
Maria Grazia Cucinotta rifiuto sorprendente (Credits: Instagram) Universomamma

E voi avreste mai immaginato che una proposta così allettante potesse essere rifiutata?