Fratelli di età diverse, risparmiare sul passeggino: le alternative economiche e pratiche

Se anche tu hai fratelli di età diverse e vuoi risparmiare sul passeggino, ecco quali sono le alternative economiche e pratiche.

È tutto molto bello quando si diventa genitori di un bebè, ma vogliamo parlare di quando cresce ed inizia a diventare un vero e proprio “terremoto”? Tra capricci, pianti disperati, corse in case e giocattoli sottosopra, diciamoci la verità: è davvero difficile stargli dietro! E lo è ancora di più quando – a dargli manforte – ci sarà un fratellino.

fratelli passeggino migliori
Migliori passeggini – universomamma

Condividere la propria vita con un fratello o con una sorella, è qualcosa di pazzesco. Si potrà anche essere circondati dalla mattina alla sera da amici e conoscenti, ma quello che si riuscirà a vivere con qualcuno che ha il tuo stesso sangue, non ha assolutamente uguali. Con lui non solo si potrà condividere anche il più piccolo segreto quando si diventerà grandi, ma si ha anche la possibilità di spartirsi giocattoli ed inventare nuovi giochi quando si è piccoli. Insomma, si capisce chiaramente che avere un fratello significa avere un migliore amico per il resto della vita!

Se i fratelli godono della presenza dell’altro, non si può affatto dire lo stesso dei genitori. Certo, è sicuramente bello avere una famiglia numerosa e poter contare sempre su qualcuno, ma siamo certi che – soprattutto quando sono più piccoli – per la mamma e il papà è un vero e proprio “incubo” badare a loro. Lo è quando si è in casa e lo è ancora di più quando si esce per una passeggiata. A tal proposito, sapete qual è il miglior passeggino da scegliere per fratelli con età diversa?

Qual è il miglior passeggino da scegliere per fratelli con età diversa

Tra le prime cose che una mamma e un papà comprano quando scoprono di essere in dolce attesa, c’è sicuramente il carrozzino. Soprattutto se si ha intenzione di uscire immediatamente col bebè e di concedersi delle lunghe passeggiate post parto, il passeggino è tra i primi oggetti da dover scegliere. Se, però, recentemente ci è capitato di parlarvi di quali sono quelli più convenienti ed economici in commercio, siete curiosi di sapere quale sarà quello da scegliere se si hanno due fratelli in età diverse?

Quando si hanno due bambini con pochissimi anni di differenza, è sempre consigliabile optare per un passeggino fratellare. Che sia destinato a due gemelli o per due bambini di età simile, è questa la scelta migliore da fare per tenerli insieme tranquilli e, soprattutto, sotto controllo. Come ogni cosa, però, anche questo tipo di carrozzino ha dei benefici che non possono assolutamente essere presi sottogamba.

Oltre alla comodità dei piccoli, non può assolutamente passare inosservato il fatto che con un carrozzino del genere si possono percorrere tanti chilometri a piedi. E si può utilizzare sin da subito. Dall’altro canto, però, è bene sottolineare quanto sia ingombrante un passeggino del genere e difficile da chiudere.

passeggino fratellare
Benefici passeggino fratellare – universomamma

Questi che vi abbiamo appena elencato, da come si può chiaramente comprendere, sono tutti i vantaggi e gli svantaggi che un passeggino fratellare può comportare. A questo punto, è importante che voi facciate la vostra valutazione. Sicuramente con questo tipo di carrozzino non dovrete preoccupare del superfluo e i vostri bambini saranno al sicuro, ma è importante che voi capiate anche la sua comodità.

Altra validissima alternativa

Se proprio il passeggino fratellare non vi garba e vi piacerebbe prendere in considerazione qualche altra alternativa, c’è la possibilità di utilizzare la “classica” pedana. O anche comunemente chiamata col nome “fratellino. Questa consiste in una vera e propria asse che si può attaccare si aggancia posteriormente al telaio del passeggino. Un’ottima soluzione, quindi, soprattutto se si vuole evitare di portare con sé un carico troppo eccessivo. Anche in questo caso, così come quello fratellare, bisogna prendere in considerazione ogni cosa.

passeggino
Passeggini pedana – universomamma

I motivi che spingono diverse mamme ad optare per un passeggino a pedana sono davvero tantissimi. Non solo, come dicevamo poco fa, si tratta di un carrozzino più maneggevole e semplice da portare in giro su qualsiasi suolo, ma di un “mezzo di trasporto” più leggero, più piccolo e, senza alcun dubbio, anche più facile da poter sgomberare. Elencate le cose positive, però, è importante anche conoscere i “lati negativi” di questa scelta. In particolare, la pedana non permette al piccolo di potersi riposare la schiena. E, quindi, di addormentarsi. Inoltre, non può essere utilizzato per immense passeggiate. Ed, ovviamente, può essere preso in considerazione solo dopo una determinata età.

Elencati tutti i pro e i contro, adesso non dovete fare altro che fare la vostra scelta. Leggete con attenzione questo articolo in compagnia del vostro compagno. E prendete insieme a lui la vostra decisione.