Scegli il correttore adatto per te (e evita colori sbagliati): le linee guida

Cosa bisogna sapere su come scegliere il correttore adatto ed evitare i colori sbagliati, le linee guida da non perdere e tutte le indicazioni utili.

Il correttore è una componente fondamentale di un make up a regola d’arte. È il prodotto irrinunciabile per correggere le piccole imperfezioni del viso, come occhiaie, macchie, brufoli e discromie. Un alleato di tutte le donne per avere una pelle del viso uniforme e luminosa. Dopo aver steso la base del fondotinta, che già copre qualche piccolo difetto, si passa ad applicare il correttore nei punti critici.

correttore adatto
Come scegliere il correttore perfetto: le linee guida (Universomamma.it)

Esistono diversi tipi, consistenze e colori di correttore. Quello più adatto va scelto in base al colore del proprio incarnato, al tipo di pelle e a seconda del difetto da coprire. Per ogni donna e per ogni esigenza c’è il suo correttore.

Di seguito scopriamo come scegliere il correttore più adatto a ognuna, evitando le consistenze e i colori sbagliati. Ecco tutto quello che bisogna sapere su questo indispensabile prodotto di make up.

Scegliere il correttore senza commettere errori: ecco come fare

Lo dice il nome stesso, il correttore serve a correggere, che si tratti di difetti o di un incarnato spento. Applicare il correttore dopo la base del fondotinta, aiuta a nascondere occhiaie, piccoli brufoli, macchie e discromie della pelle. Molte donne usano il correttore universale di colore beige, che serve a coprire un po’ tutto e soprattutto ad illuminare alcuni punti del viso.

correttore adatto
Come scegliere il correttore e non sbagliare (Universomamma.it)

È importante sceglierlo nella tonalità più adatta al colore della propria pelle, per non creare pasticci, comunque più chiara. Il correttore, poi, può avere consistente diverse: liquido, in crema, solido in stick e anche in polvere. Il primo si applica con un pennellino ed è adatto a chi ha la pelle secca o normale. Mentre quello in crema o solido è indicato per chi ha pelli miste. Chi tende ad avere la pelle grassa e oleosa dovrebbe scegliere il correttore compatto o in polvere. Lo stick, comunque, è molto utile da portare sempre nella borsetta, per correggere le imperfezioni durante la giornata, quando il trucco ha bisogno di un ritocco o si è sbavato.

Oltre alle diverse consistenze, poi, ci sono i correttori colorati. In questo caso la scelta più che dalla tonalità della pelle dipende dal difetto da correggere. Ad esempio, il correttore arancione serve per coprire le occhiaie di colore blu, mentre quello giallo è più indicato per le occhiaie violacee. In base al principio secondo cui la sovrapposizione dei colori complementari annulla le differenze.

Sempre secondo questo principio, i brufoli e gli arrossamenti della pelle sono coperti meglio dal correttore verde. Mentre il correttore lilla aiuta a camuffare le macchie gialle o  le zone del viso giallastre.

Infine, se volete che il trucco del correttore sia sempre impeccabile, in estate quando fa caldo e si suda molto oppure al mare o in piscina, usate un correttore waterproof.

Impostazioni privacy