rosa e olindo sono innocenti

Azouz Marzouk chiede la revisione del processo sulla strage di Erba.

L’11 dicembre del 2006 Azouz Marzouk ha perso la moglie: Raffaella Castagna e il figlio Toussef nella strage di Erba dove sono morte anche sua suocera Paola Galli e la vicina Valeria Cherubini.

Azouz Marzouk: le sue convinzioni

Marzouk però, ad anni dalla conclusione del processo non crede che sia stata fatta veramente giustizia e che in prigione ci siano i veri colpevoli: Rosa Bazzi e Olindo Romano.

Tramite il suo legale, Luca D’Auria, l’uomo ha chiesto alla Procura generale di Milano di raccogliere elementi per la revisione della sentenza di condanna all’ergastolo della coppia rea confessa e che poi ha ritrattato.

Adesso so chi ha ucciso mia moglie e mio figlio. È una persona che conosco, Rosa e Olindo non c’entrano’‘ ha ribadito Marzouk.

Nel corso di un’intervista a Telelombardia ha detto: “Sono convinto che esiste un’altra storia. E anche le carte dicono chi è stato. Se leggete le carte si capisce chi è stato. La pista della ‘ndrangheta non c’entra niente, quella è una teoria che loro hanno voluto tirare fuori”.

Marzouk ipotizza che i responsabili siano entrati nel processo “come testimoni, è una mia idea”.

L’uomo ha aggiunto: “l’ho detto al mio avvocato. Parecchie cose non sono state fatte. Per esempio le indagini che dovevano essere fatte con tutti quanti… Le intercettazioni… Le telecamere che non ci sono, che non hanno preso, le telecamere che ci sono nelle vie… Dove c’è la banca di Roma e dove c’è l’altra via. Ci sono tutte telecamere lì vicino alla piazza. Non ne hanno neanche tirata fuori una. Tutti questi elementi non vi fanno pensare a nulla? A me confermano la mia tesi… La mia tesi è che so chi è andato… Chi è…  So chi ha interesse ad ammazzare mio figlio e mia moglie”.

Unimamme, cosa ne pensate delle sue dichiarazioni di cui si parla su Adnkronos?