babbo natale
Babbo Natale

Babbo Natale e la sua magia, ad 8 anni si smette di credere e arriva la presa di coscienza della splendida finzione che caratterizza da sempre il Natale di ogni bambino.

Babbo Natale e le sue renne, la slitta che percorre il mondo intero per portare doni ai bimbi del pianeta. Una storia bellissima dove il vecchietto più famoso del mondo rende magica la notte del 24 dicembre. L’attesa, il bicchiere di latte caldo e biscotti appoggiato sul tavolo per rifocillare lui e le sue renne e la speranza di vederlo, anche solo da lontano, è impagabile.

E’ bellissimo condividere con i propri piccoli quell’emozione assoluta, ma prima o poi quella magia deve pur finire lasciando il posto ad emozioni più mature e consapevoli.

Stando ad un sondaggio condotto dell’Università di Exeter nel Regno Unito, gestito dal professor Chris Boyle, psicologo, sarebbe ad 8 anni circa che i bambini prenderebbero consapevolezza che Babbo Natale non esiste, tante volte a causa anche della distrazione di genitori che lasciano prove in giro per casa o si lasciano scappare piccole affermazioni che alle orecchie dei bambini non passano inascoltate.

Babbo Natale, una magia “a termine”

Il sondaggio chiamato Santa survey ha visto coinvolte un numero di 1200 persone provenienti da diversi Paesi, prevalentemente adulti. Ne è derivato che:

  • un terzo degli intervistati ha ammesso la delusione alla scoperta che Babbo Natale non esiste
  • il 15% si è sentito tradito dai genitori
  • il 10% si è sentito arrabbiato per la scoperta.

Il 65% delle persone ha giocato con il mito di Babbo Natale, nell’infanzia, anche se sapeva che non era vero, mentre il 34% continuava a far finta di credere nella sua esistenza per il forte desiderio che fosse reale.

Ed alla domanda dei bambini: Ma Babbo Natale esiste? Il 31% dei genitori ha dichiarato di aver negato che Babbo Natale non fosse reale a fronte del 40% che invece, non lo ha negato.

Una scelta complessa, quella dei genitori, di rivelare oppure no l’inesistenza di Babbo Natale, ma resta il fatto che credere al babbo più famoso del mondo è una delle cose più belle nella vita di un bambino, e quindi, che ben venga crederci un anno in più!

LEGGI ANCHE —> Credere a Babbo Natale fa bene ai bambini secondo la scienza

E a voi, unimamme, è stato chiesto? Come avete risposto?