bambina morta su pistaChiusa la pista dove è morta una bambina.

Il 2019 è cominciato molto male sulle piste da sci. Si sono verificati infatti 2 incidenti mortali che ci stanno portando a riflettere sulle norme di sicurezza e comune buonsenso quando si scia o si vuole semplicemente trascorrere una giornata di svago sulla neve.

La prima a lasciare prematuramente la famiglia e gli amici è stata Camilla Compagnucci, una bimba di 9 anni morta a Sauze D’Oulx.

Da venerdì 4 gennaio dopo un sopralluogo della procura e dei carabinieri del Sestriere e Oulx sulla pista dove ha perso la vita la bimba questa è stata chiusa.

Ci sono 4 indagati per la morte di Camilla, si tratta di tecnici e dirigenti dell’impianto. Inoltre, come accennato, è stato emesso un sequestro preventivo d’urgenza da parte del PM Caspani.

Ora i carabinieri hanno chiuso le piste da sci e notificato il decreto di sequestro relativo alle piste da sci a imbuto:  27 alta, 27 bis e Cresta.

Unimamme, noi speriamo che le indagini facciano il loro corso e stabiliscano eventuali responsabilità, gli ultimi tragici fatti forse possono davvero ispirarci un maggior senso di responsabilità quando andiamo in montagna, per noi stessi e i nostri piccoli.

Cosa ne pensate del provvedimento di cui si parla su Torino Oggi?