Home Mamma & Co. Accade nel mondo Bambine spose “vendute” per 20 Euro a uomini che le stuprano e...

Bambine spose “vendute” per 20 Euro a uomini che le stuprano e picchiano

CONDIVIDI

In Africa ci sono bambine che vengono vendute e diventano spose bambine per ripagare un debito.

Questa è la denuncia lanciata da un missionario cristiano tramite una pagina Facebook “Money Woman” su una pratica delle tribù Becheve presenti in Nigeria e in Cameroon: secondo questa pratica è possibile la vendita di ragazze minorenni a uomini anziani come mogli.

Vi riportiamo la straziante testimonianza di una sposa bambina: Dorothy, una bambina Becheve, proveniente dall’Altopiano di Obudu, nel Cross River, uno stato a sud della Nigeria, è stata costretta dalla famiglia a sposare un uomo anziano in cambio di una somma di denaro.

Dorothy si è opposta con forza a questa barbara usanza a cui vengono sottoposte bimbe anche di 5 o 6 anni. Ho risposto ai miei genitori che avrei preferito morire piuttosto di sposare un vecchio“. Dorothy ha tentato di chiedere aiuto a una zia che l’ha illusa e poi ha tentato di scappare. A quel punto sono intervenute le donne del villaggio.

Le donne mi hanno afferrata e mi hanno distesa per terra. Mi tenevano ferma mentre quell’uomo mi stuprava.”

“Poche settimane dopo, ho cominciato ad avere strane sensazioni: vomito e nausea. Ho capito di essere incinta. Adesso ho cinque figli da lui. I bambini sono malnutriti e devo pensare a tutto io perché lui è troppo anziano”.

Le bambine vittime di questa tratta sono vendute per 10 mila naira nigeriane (poco più di 20 Euro).

I genitori, prima di cederle, le avvertono che non devono assolutamente cercare di scappare, indipendentemente dal trattamento ricevuto. Non hanno alcun diritto.

Molte bambine vengono quotidianamente maltrattate. Per gli uomini che le sposano sono come “merce”.

“Mi sgrida sempre e mi picchia. Mi dice che anche se mi uccidesse nessuno direbbe niente perché sono una sposa per denaro dichiara la quattordicenne Happiness sposata con un uomo molto anziano, che ha dei nipoti. Happiness è stata venduta dalla nonna per scacciare una maledizione contro la famiglia.

“Spesso ci viene detto che siamo come gli uccelli acquistati dal mercato e che possiamo essere massacrati in qualsiasi momento. E anche se succedesse nessuno direbbe nulla. Sono di sua proprietà” aggiunge Dorothy.

Se poi il marito muore la moglie può essere ereditata dagli altri parenti.

Se invece muore lei prima di aver concepito un figlio si può chiedere alla famiglia un’altra bambina.

Richards Akonam, intervistato dalla BBC, in 9 anni ha salvato 21 bambine vendute dai genitori.

Finiscono per essere sfruttate nel lavoro o peggio, possono essere vendute un’altra volta” dichiara il missionario.

Inoltre ci sono casi in cui un uomo prende in sposa una bimba ancora prima che nasca. “Se nel frattempo muore, i fratelli avranno il diritto di reclamare la piccola che il parente aveva pagato”

Un leader della comunità Becheve ha però negato l’esistenza di questi matrimoni, che sarebbero stati aboliti dagli anni 90′. Il missionario però è sicuro di ciò che dice.

In Nigeria il 17% delle spose bambine ha meno di 15 anni. Quasi la metà delle nigeriane trova marito prima della maggiore età.

Anche se esiste una legge del 2003 che indica come età minima per sposarsi i 18 anni di età delle ragazze, questa non viene fatta valere.

Nel 2016 il ministero nigeriano per le pari opportunità e lo sviluppo ha promesso di ridurre del 40% il numero delle spose bambine entro il 2020 e di eliminarlo entro il 2030.

Unimamme, cosa ne pensate di questa storia di ingiustizia?

Vi lasciamo con una legge contro lo stupro delle spose bambine.

<


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it