Bambini con le cinture allacciate in auto, anche se fanno i capricci. Una mamma che ha avuto un incidente lancia un appello a tutti i genitori.

Allacciare le cinture di sicurezza ai bambini quando sono in auto, oltre ad assicurarli all’immancabile seggiolino, è assolutamente indispensabile per evitare che subiscano lesioni gravi in caso di incidenti, lesioni che possono essere mortali. Si tratta di una regola fondamentale, che conosciamo tutti, eppure non sempre viene applicata, vuoi per pigrizia o trascuratezza, vuoi per fretta o perché si dà retta ai capricci dei bambini che non vogliono essere legati. Questi comportamenti però sono molto pericolosi e assolutamente da evitare. Infatti, anche per un tragitto breve in auto, in città o a bassa velocità le conseguenze possono essere fatali per i più piccoli. I bambini con il loro peso leggero rischiano di fare un vero e proprio volo in caso di brusca frenata o di un tamponamento, urtando violentemente contro i sedili, le portiere dell’auto o peggio il parabrezza. Per evitare rischi molto gravi è bene assicurarli al seggiolino o al rialzo se sono grandi e alle cinture.

Un consiglio che recentemente è stato rilanciato con forza da una mamma che ha voluto lanciare un appello a tutti i genitori a non ascoltare i capricci dei bambini quando salgono in auto e non vogliono essere allacciati alle cinture. Questa mamma, infatti, ha avuto un bruttissimo incidente stradale e se i suoi quattro bambini non fossero stati legati alle cinture sarebbero morti.

Bambini con le cinture allacciate in auto

I bambini in auto devono essere collocati sul seggiolino apposito e legati alle cinture di sicurezza. Lo prescrive la legge, in violazione della quale sono previste multe salate, ed è anche una norma di buon senso. Se i bambini non sono seduti sul seggiolino e legati con le cinture in caso di incidente stradale potrebbero subire traumi e lesioni gravissime, anche mortali. Può capitare che i bambini protestino o facciano i capricci perché non vogliono stare sul seggiolino o non vogliono essere legati alle cinture. Non dovete dargliela vinta, la loro vita vale più di pianti, urla e strepiti. Voi del resto siete gli adulti e voi dovete far rispettare le regole.

È quello che è accaduto a Sarah Sutton, una mamma americana della North Carolina che ha avuto un gravissimo incidente stradale mentre era in auto con i suoi quattro bambini, fortunatamente tutti sul seggiolino e con le cinture legate. Salendo in macchina i bambini avevano fatto dei capricci perché non volevano essere legati, ma la mamma non ha dato loro retta. Per fortuna.

Sarah, che si è sentita una miracolata per quello che le era successo ha deciso di lanciare un appello su Facebook per invitare tutti i genitori a mettere sempre in sicurezza i propri figli quando usano l’automobile, non ascoltando i capricci dei bambini. Per essere convincente, la mamma americana ha postato anche le foto della sua auto nuova di zecca distrutta nell’incidente e le foto dei figli con ferite al collo e alle spalle provocate dalle cinture di sicurezza, ma vivi e senza altre gravi conseguenze. Se i bambini non fossero stati legati alle cinture molto probabilmente sarebbero morti nello schianto.

Per fortuna non ho ascoltato i loro capricci, altrimenti saremmo tutti morti“, ha scritto Sarah Sutton nel suo post su Facebook in cui ha raccontato l’incidente stradale.

La mamma stava guidando l’auto, un grosso Suv, con i suoi quatto bambini di 6, 5, 3 e 2 anni sui sedili posteriori, tutti sul seggiolino e legati alle cinture. Stavano tornando a casa per cena dopo aver sbrigato alcune commissioni e aver fatto la spesa. Erano a pochissimi chilometri da casa quando la loro auto è stata violentemente urtata da un altro veicolo che non ha rispettato il semaforo. La macchina si è accartocciata nello schianto, tuttavia l’abitacolo ha in gran parte retto.

Sarah Sutton (Facebook)

La mamma e i suoi bambini sono stati soccorsi dai passanti, che hanno estratto i piccoli uno ad uno, tra le lamiere e gli air bag. Per estrarre la donna, intrappolata tra le lamiere, è stato necessario l’intervento dei soccorritori. La donna aveva riportato diversi traumi, così come l’uomo che aveva investito la sua auto e che è arrivato morto in ospedale. Al pronto soccorso mamma e bambini sono stati sottoposti a tutti gli accertamenti necessari e i piccoli, nonostante alcune escoriazioni e graffi provocati dallo strattonamento delle cinture non avevano fratture né altri traumi. Le cinture di sicurezza avevano salvato le loro vite.

Sarah Sutton (Facebook)

“Tutti al pronto soccorso erano scioccati di vederci vivi! – ha raccontato Sarah Sutton – Grazie Dio per questa automobile che ha mantenuto intatto l’abitacolo. Grazie Dio perché sono una mamma psicopatica che non ha ascoltato i suoi bambini e li ha fatti viaggiare nel seggiolino. Il sistema di ritenuta a cinque punti (delle cinture di sicurezza, ndr) ha salvato la vita dei miei figli”, ha scritto ancora la mamma.

Una brutta esperienza che poteva andare a finire molto peggio. Per questo Sarah Sutton si è sentita in dovere di condividere la sua esperienza e lanciare un monito a tutti i genitori. ll suo appello è rivolto in primo luogo a tutti quei genitori che si trovano ad avere a che fare quasi ogni giorno con i capricci e le resistenze dei figli che non vogliono farsi legare alle cinture o stare sul seggiolino. “Per favore – ha scritto Sarah postando le foto dell’incidente -, vi prego, da mamma, di guardare sul serio tutto questo. Potevate essere voi! Poteva essere chiunque! Non avrei sopportato di ascoltare la notizia dei vostri poveri e innocenti bambini morti per una scelta fatta da voi, che al contrario avrebbe potuto salvare loro la vita. I miei figli hanno rovesciato i pronostici mercoledì e siamo molto molto fortunati che siano vivi”.

Oltre all’utilizzo di seggiolino e cinture, la mamma americana ha invitato tutti i genitori di usare sempre i sedili posteriori per i bambini. “Il sedile anterioreimi ha quasi distrutta e io sono un’adulta! Non fate questo ai vostri bimbi che stanno crescendo! Dietro è sempre la scelta migliore! Fate del vostro meglio per proteggerli!”.

Un appello che ha avuto subito grande successo ed è stato condiviso su Facebook da oltre 80mila persone.

Che ne pensate unimamme? Siete d’accordo? Anche voi, oltre all’uso di seggiolino e cinture, mettete i vostri bambini sempre sui sedili posteriori?

Vi ricordiamo un’altra storia simile che ci viene sempre dagli Stati Uniti di un bambino che si è salvato da un brutto incidente stradale grazie al seggiolino.