bambino scrive al papà in cielo
Jase Hyndman e suo papà (Teri Copland/PA Wire)

Bambino scrive al papà in cielo e riceve una inattesa risposta dalle poste. La storia che ha commosso tutti.

Un bambino scozzese di sette anni ha scritto un biglietto di auguri per il compleanno del papà morto, spedendolo “in Paradiso”. Pochi giorni dopo ha ricevuto una inattesa e toccante risposta dal servizio postale britannico.

Bambino scrive al papà in Paradiso e riceve una bellissima risposta

Jase Hyndman è un bambino di sette anni che vive nella regione scozzese del West Lothian, purtroppo suo papà James non c’è più, venuto a mancare nel 2014 quando Jase era ancora piccolo. Il bambino non si è mai dimenticato del padre e per il suo compleanno ha deciso di scrivergli un biglietto di auguri, inviandolo “in Paradiso”.

Il bambino ha preso una busta, ci ha messo dentro il biglietto di auguri per il papà e nello spazio per l’indirizzo ha scritto direttamente al postino, chiedendo se fosse possibile spedire la lettera al suo papà in paradiso e ringraziando.

La busta è stata regolarmente inserita in una cassetta della Royal Mail, la posta di Sua Maestà britannica.

bambino scrive al papà in cielo
La lettera di Jase al papà (www.facebook.com/teri.copland)

Nessuno a quel punto si sarebbe aspettato una risposta. Ma a casa Hyndman è arrivata una sorpresa inattesa che ha commosso tutti: la risposta della Royal Mail che informava il bambino che la sua lettera al papà era stata consegnata. È stata la mamma di Jase, Teri Copland a rendere pubblica la vicenda, scrivendo su Facebook un post visibile a tutti in cui racconta quello che è successo e ringrazia la Royal Mail, allegando la lettera di ricevuta.

Caro Jase, mentre consegnavamo la tua lettera, eravamo consapevoli di alcune preoccupazioni. Così ho voluto cogliere l’occasione di contattarti per comunicarti come siamo riusciti a consegnare la lettera a tuo papà in Paradiso. È stata una sfida difficile evitare le stelle e altri oggetti galattici sulla strada per il Paradiso.

Ma ti assicuriamo che questa parte importante di posta è stata consegnata. La priorità della Royal Mail è quella di assicurarci che le lettere dei nostri clienti arrivino a destinazione. So quanto questa lettera sia importante per te. Continuerò a fare tutto ciò che è in mio potere per assicurare le consegne della posta in Paradiso“.

La lettera è firmata d Sean Milligan, l’impiegato delle poste che ha scritto al bambino

bambino scrive al papà in cielo
La risposta della Royal Mail (www.facebook.com/teri.copland)

Una risposta davanti alla quale è difficile trattenere le lacrime.

La storia è diventata presto virale grazie al post pubblico della mamma di Jase, che è arrivato ora ad oltre 260mila condivisioni su Facebook, ottenendo ancora più risalto con la pubblicazione della storia da parte dei media. La storia è stata raccontata dalla BBC News.

Alcune settimane fa – ha scritto Teri Copland su Facebook -, mio figlio di sette anni ha spedito questo biglietto a suo padre in cielo e oggi (il 28 novembre, ndr) ha ricevuto una gentile risposta dal postino. Non posso descrivere quanto sia emozionato nel sapere che suo papà ha ricevuto il biglietto… non eravate tenuti a rispondere, avreste potuto semplicemente ignorare questa lettera, ma il fatto che vi siate presi l’impegno per un bambino che non avete mai incontrato è una cosa così bella, Royal Mail, che voi mi avete restituito la fede nell’umanità… e grazie; questa cosa significa veramente il mondo per lui. Per favore condividete, così che lo staff della Royal Mail sappia quanto siamo grati. Grazie e buon Natale.

La mamma di Jase ha detto alla BBC che suo figlio era felicissimo e continuava a dire: “Il mio papà ha ricevuto la lettera, mamma…“. Ha aggiunto la donna: “Ho sempre detto a Jase e Neive (l’altra figlia, ndr) che se non possono fare un regalo a qualcuno è sempre gentile mandare un biglietto di auguri per Natale e ai compleanni“.

Jase e la sorellina Neive di dieci anni celebrano ogni anno il compleanno del padre da quando è scomparso, nel maggio del 2014.

Voglio che le persone si rendano conto che un piccolo gesto di gentilezza può avere un impatto così fantastico sulla vita di qualcuno … La Royal Mail ha effettivamente preso parte e questo mi dà tanto conforto.”

Questa è davvero la storia di Natale di quest’anno. Che ne dite unimamme?

Vi ricordiamo un’altra storia simile, che vi avevamo già raccontato: “Lui ha mandato noi per proteggervi”: la sorpresa dal cielo del papà morto