Home Mamma & Co. Accade nel mondo L’Italia campione di Europa: i fantastici atleti con la sindrome di Down...

L’Italia campione di Europa: i fantastici atleti con la sindrome di Down (FOTO)

CONDIVIDI
Nazionale di basket sindrome di Down agli Europei 2017 (Foto Fisdir Facebook)

Una bellissima notizia dallo sport paralimpico: la Nazionale italiana di basket sindorm di Down ha vinto i campionati Europei in Portogallo. La gara si è disputata un paio di giorni fa a Vila Nova de Gaia, e i nostri ragazzi hanno vinto con il punteggio di 26 a 8 sulla nazionale portoghese. Un risultato storico perché è la prima volta che l’Italia vince l’oro agli Europei di basket sindrome di Down.

L’Italia vince gli Europei: i ragazzi del basket con la Sindrome di Down

Per l’Italia si tratta di un traguardo importantissimo, storico: la nazionale del basket sindrome di Down si è aggiudicata il titolo europeo alle gare Su-Ds International Championships che si sono svolte nei giorni scorsi a Vila Nova de Gaia, in Portogallo. I nostri ragazzi si sono imposti sui padroni di casa con il risultato di 26 a 8 ed è stata subito gioia immensa.

In questi giorni la notizia è stata ripresa da tutti i principali giornali, sportivi e non, per sottolineare il grande successo. Un momento di visibilità per gli sport paralimpici, spesso messi in secondo piano dagli sport più noti e soprattutto dall’onnipresente calcio.

Guidati dal coach Giuliano Bufacchi, i ragazzi della nostra nazionale di basket sindrome di Down sono: Antonello Spiga, Lorenzo Puliga, Fulvio Silesu, Alessandro Ciceri, Emanuele Venuti e Gianluca La Fornare. In panchina, oltre all’allenatore Giuliano Bufacchi, l’assistente Mauro Dessì.

Una bella pagina per lo sport non solo paralimpico, ma per quello italiano in generale. Soprattutto nel momento in cui i cosiddetti sport maggiori stanno dando non poche delusioni (basti pensare alla Nazionale di calcio).

Un incoraggiamento alle famiglie che tutti i giorni vivono con la sindrome di Down dei loro cari e devono affrontare difficoltà, barriere burocratiche e sociali e discriminazione.

Il capo delegazione degli azzurri agli Europei, Nelio Piermattei, ha commentato: “E’ stata un’esperienza bella ed affascinante, con una squadra che si è dimostrata all’altezza della situazione in ogni situazione, in campo e fuori. Le medaglie rappresentano la famosa ciliegina sulla torta e testimoniano un lavoro importante fatto a livello federale. Sono orgoglioso dei nostri ragazzi e molto felice per il movimento cestistico italiano, con una vittoria che sicuramente dà nuovo impulso nell’ottica del potenziamento degli sport di squadra. Torniamo in Italia con grande felicità e con grande convinzione che il lavoro intrapreso sia corretto e che porterà risultati prestigiosi“.

Anche Marco Borzacchini, presidente della Federazione Italiana Sport Disabilità Intellettiva Relazionale (FISDIR) si è complimentato con i ragazzi: “L’affermazione nel basket dimostra la chiara volontà della Federazione di rilanciare gli sport di squadra attraverso un lavoro che punta, negli anni, ad avere rappresentative importanti nella pallacanestro al pari del calcio. Prima la vittoria ai mondiali di futsal ed ora questa bella affermazione in un International Challenge, dimostrano la virtuosità di un percorso che è appena iniziato ma che, sono certo, porterà enormi soddisfazioni al movimento“.

Non finisce qui. Ottimi risultati per l’Italia vengono anche dal Judo, sempre dalla competizione in Portogallo (Su-Ds International Championships). I nostri atleti hanno portato a casa quattro medaglie:

  • un oro nella categoria 81 Kg di Judo,
  • argento e bronzo nella categoria 66 Kg
  • e bronzo nella categoria 57 Kg donne.

Che ne dite unimamme? Serviranno questi risultati nello sport a far cambiare atteggiamento sulla sindrome di Down?

Sempre in tema di traguardi sportivi, vi ricordiamo la bellissima notizia dell’Italia campione del mondo per il calcio a 5