Home Servizi Utili Chiedi all'esperto Bevi abbastanza acqua? Perché è importante farlo

Bevi abbastanza acqua? Perché è importante farlo

CONDIVIDI

“Bevi abbastanza acqua”?: la domanda che spesso ci sentiamo porre e che è fondamentale perché essere sufficientemente idratati ci permette di stare bene. Vediamo perché.

Io ho i calcoli renali, roba di poco conto, piccoli sassolini che vanno via bevendo molto. Purtroppo per me non sono una che segue il dettame dei due litri di acqua al giorno. Ricordo che quando ero incinta ho provato a bere di più per stare meglio e mi ero anche installata una app che mi ricordava di farlo. Con il tempo ho perso questa abitudine e adesso il mio consumo di acqua si ferma a qualche bicchiere durante i pasti.

Visto che il nostro corpo è fatto per l’60% da acqua, dobbiamo sempre essere certi di avere un certo grado di idratazione, visto che ne perdiamo anche molta per colpa del sudore. L’acqua – dice un articolo della CNN – è conosciuto come l’elisir della vita, per una buona ragione. Ogni sistema nel nostro corpo ne ha bisogno per sopravvivere.

L’acqua regola la temperatura del nostro corpo, tiene le nostre giunture lubrificato, aiuta a prevenire infezioni e fornisce il nutrimento alle nostre cellule” dice Lisa Drayer, dietista. “In più i nostri reni e il fegato lavorano duramente per ridurre le tossine nei nostri corpi e dipendono dall’acqua per fare il loro lavoro”.

Anche se si può sopravvivere senza cibo per settimane, la disidratazione ti può uccidere nel giro di pochi giorni o persino di ore, dipende dalla temperatura e dall’ambiente. La disidratazione significa che più acqua si sta trasferendo fuori dalle cellule del nostro corpo rispetto a quella di cui hanno bisogno. Quando questo accade non è soltanto l’acqua che viene persa. Piccole quantità di elettroliti fondamentali per la funzione delle cellule, come il sodio e il potassio, vengono persi con l’acqua.
Noi perdiamo costantemente l’acqua e gli elettroliti durante il giorno per via della respirazione, del sudore, delle urine e dei movimenti dell’intestino, perciò anche una lieve idratazione può affaticarci e compromettere molte delle funzioni giornaliere del corpo.
Se non si beve abbastanza acqua si può essere costipati visto che il colon ruba l’acqua dalle feci per aiutare il sistema intestinale a muoversi. Le urine possono diventare più scure e una prolungata disidratazione può cristallizzare i sali e i minerali nelle urine portando alla formazione di calcoli renali. Vediamo allora nel dettaglio perché è importante bere acqua ogni giorno e a cosa serve.

Bevi abbastanza acqua? Ecco a cosa serve

1 – Se si è a dieta fa bene bere molto: come spiega la CNN in una scheda, essere bene idratati è fondamentale. Per esempio non bere molto è sbagliato perché porta a mangiare di più e a introdurre nel corpo più calorie. L’acqua perciò può essere considerato un aiuto fondamentale per combattere anche l’obesità, visto l’apporto eccessivo di calorie che riguarda la scelta di bevande zuccherate durante i pasti.

2 – Quanta dobbiamo berne? L’Accademia nazionale di Medicina statunitense sostiene che  i maschi adulti (in salute e che vivono in un clima temperato) debbano bere fino a  3,7 litri di liquidi giornalieri, mentre le donne adulte e in salute 2,7 litri, molto di più dei famosi 8 bicchieri d’acqua al giorno, ovvero circa 2 litri. I consumi reali sono però molto più bassi, di circa 1,5 litri al giorno, troppo poco visto che ogni uomo elimina ogni giorno   2,2 – 2,3 litri di acqua, tra urina, feci, sudore e respirazione. Si può integrare non soltanto bevendo ma anche con altri alimenti ricchi di acqua come cocomero, spinaci, cetrioli, sedano, mele, broccolo, carote. La quantità di acqua per individuo dipende da molti fattori, come l’attività fisica svolta, l’ambiente, il clima, la salute o se si è in gravidanza o allattamento.

bere acqua durante lo sport

3 – L’acqua è fondamentale per chi fa sport: essere bene idratati significa avere delle giunture anch’esse al meglio, quindi si ha maggiore flessibilità e si riesce a praticare meglio l’attività fisica, mentre chi non beve molta acqua farà più fatica a praticare qualunque attività fisica. Inoltre, l’acqua permette di mantenere costante la temperatura del corpo attorno ai 37 gradi mentre chi ha una lieve disidratazione aumenta la temperatura.
Non soltanto però è fondamentale per lo sport, ma anche per la memoria e la concentrazione, per i processi di digestione e la diminuzione di infezioni e reazioni allergiche, che in mancanza d’acqua, possono dare origini a cefalea e dolore articolare generalizzato.

4 – Maggiore memoria e concentrazione: mantenersi idratati aiuta nella memoria e nell’umore.  La disidratazione  infatti impedisce di concentrarsi e ci rende più irritati e ansiosi. Quando si beve infatti ci si disseta ma si assumono anche elementi importanti come gli oligominerali, sodio, ferro, magnesio, zolfo e bicarbonato.

bere acqua per evitare disidratazione

5 – Quando si è disidratati? Ci sono due modi per verificare lo stato di disidratazione: il senso di sete e il colore delle urine. Se non ti senti assetato e le urine sono chiare e lo sono sempre allora si è in buona salute. Per esempio se non si è ben idratati si possono avere crampi muscolari, volume del sangue più denso, addirittura allucinazioni o perdita di coscienza.

acqua aiuto cuore a stare meglio

6 – Il cuore fa meno fatica: quando si è idratati anche il cuore sta meglio,visto che pompa di più nei vasi, mentre se si è disidratati il muscolo cardiaco è più affaticato. Essere disidratati aumenta il rischio di trombosi e essendo il sangue più fluido, si riduce anche il rischio di infarto.  Le acque oligominerali povere di sodio sono inoltre utili nel controllo della pressione.

apparato urinario ok con acqua

7- Le vie urinarie stanno bene: non bere abbastanza può provocare delle infezioni e dare origini a dei calcoli renali dovuti alla cristallizzazione delle urine. Inoltre l’apparato urinario ha vantaggio dalle acque oligominerali o poco mineralizzate, che aumentano la diuresi e svolgono appunto azioni anti infezione.

intestino ok se si beve acqua

8-  Anche l’apparato digerente sta meglio: essere ben idratati aiuta anche l’apparato digerente a lavorare meglio. Al contrario, in un soggetto disidratato, i reni e il fegato prendono l’acqua dalle feci con l’aumento di rischio di costipazione e stipsi.

bere acqua si è più belli

9 – Si è più belli: una pelle non idratata invecchia prima, perde vitalità e non bere costituisce il primo passo verso la perdita di elasticità: si abbassano le difese e la pelle viene lasciata esposta alle aggressioni ambientali.

bere troppa acqua

10 – Attenzione però a non bere troppo:  l’iponatriemia, ovvero la cosiddetta “intossicazione da acqua” si verifica quando si consumano più liquidi di quanto si possa smaltirne attraverso il sudore o l’urina.

bere acqua fa bene al cervello

11 –L’acqua fa bene al cervello: bere acqua permette di ridurre intensità e durata del mal di testa. Bere poco invece può provocare la cefalea, se si è predisposti. Inoltre bere aiuta il cervello a essere ben idratato: una piccola disidratazione – perdita del 2% del peso – porta a cefalea, stanchezza, perdita di concentrazione e difficoltà a svolgere attività quotidiane. Perdere acqua in quantità maggiore produce effetti molto dannosi sul cervello, addirittura simili a quelli di 14 mesi di invecchiamento o due mesi e mezzo con l’Alzheimer.

acqua importante a tutte le età

12 – La acque a seconda dell’età: lee acque per i bambini più piccoli devono avere una bassa concentrazione di sali, mentre, poi la la concentrazione di sali deve essere aumentata in base all’età del bambino. E’ bene limitare i nitrati a 10 mg/l e una percentuale di sodio molto bassa. Durante alcune fasi particolari della vita di una donna come  pubertà, gravidanza, allattamento e menopausa, è meglio introdurre acque ricche di calcio. Gli anziani poi – avendo un meccanismo alterato dello stimolo della sete – bevono meno acqua, ma dovrebbero comunque assumerne almeno 2 litri al giorno.

frutta e verdura importanti per essere idratati

13 – Come fare ad essere sempre idratati: portarsi sempre una bottiglietta d’acqua se si mangia fuori casa e sceglierla come bevanda quando si pranza. Mangiare anche più frutta e verdura per assumere liquidi.

E voi unimamme cosa ne pensate? Intanto vi lasciamo con il post che parla di una mamma che è ringiovanita di 10 anni dopo aver bevuto l’acqua.