Una bimba inglese è nata con una rara malformazione del cuore fuori dal petto: è viva per miracolo. 

Vanellope non ha ancora un anno, ma ha già dimostrato di avere tutta la voglia di vivere del mondo. Prima ancora che nascesse l’avevano data per spacciata a causa di una rara malformazione fisica.

La piccola, nata il 22 novembre 2017, aveva infatti il cuore dal petto, la “ectopia cordis”: era priva della cassa toracica e con il cuore collocato fuori dal corpo. Si tratta di pochissimi casi su milioni di nascite, con una percentuale di sopravvivenza davvero risicata.
I medici – che avevano scoperto la condizione durante le ecografie di controllo – avevano suggerito più volte ai genitori Dean Wilkins, 44 anni, e Naomi Findlay, 32, di abortire, dando loro solo il 10% di possibilità di sopravvivenza, ma loro hanno creduto che la figlia ce l’avrebbe fatta nonostante tutto.

Il 22 novembre, appena un’ora dopo essere nata, Vanellope è stata sottoposta da uno staff di 50 persone a un intervento al Glenfield Hospital di Leicester, durante il quale il cuore è stato riportato all’interno, ed è sopravvissuta.
Certo, il percorso non è stato semplice: ha lottato contro un’infezione, altre operazioni per 6 mesi ed è stata poi trasferita in un ospedale di Nottingham dove ha continuato le terapie.

Dopo 9 mesi finalmente è tornata a casa insieme ai fratellini Caleb, nove anni, e Jacob, cinque. La testardaggine dei genitori che non si sono rassegnati a condannare la figlia a morte certa è stata premiata: la piccola potrà iniziare una nuova vita assieme ai suoi fratellini.

E voi unimamme cosa ne pensate di questa incredibile storia di coraggio e speranza?

Intanto vi lasciamo con il post che parla di una bambina nata con il cuore fuori dal petto che cerca aiuto.