congedo parentale

Unimamme, si parla spesso di come incentivare il congedo parentale, così poco sfruttato in Italia, per questo accogliamo con piacere una novità introdotta dal lungimirante Piemonte.

Congedo parentale: l’iniziativa del Piemonte

Forse ricorderete il tanto discusso aumento dei giorni di congedo parentale, nel frattempo la regione Piemonte ha introdotto una nuova iniziativa che potrebbe far piacere sia alle mamme che ai papà.

In generale i papà sfruttano poco il loro congedo parentale, di 6 mesi, che viene retribuito al 30%.

La regione Piemonte ha quindi deciso di premiare le mamme.

La loro iniziativa si fonda sulla logica per cui, i padri, in media, guadagnano di più delle mamme e quindi quando vanno in congedo la perdita economica pesa sulla famiglia.

Per questo motivo la regione Piemonte ha intenzione di intestare alle mamme un assegno di 400 Euro per incentivare la divisione dei compiti.

R.I.E.N.T.R.O, così si chiama questa brillante idea il cui incentivo è valido anche in caso di adozione e viene riconosciuto in un’unica soluzione sia alle lavoratrici dipendenti del settore privato, sia alle lavoratrici autonome e alle titolari o socie delle micro imprese al termine del congedo parentale del padre.

L’importo di 400 Euro viene erogato per ogni mese in cui il padre ha usufruito del congedo, fino al 12° mese di vita del bambino.

Per i nuclei monoparentali l’incentivo arriva a 500 e viene riconosciuto nel caso di congedo materno o paterno fino al 12° mese del bambino.

In caso di minori in situazioni di grave disabilità l’incentivo si estende fino al 18° mese.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questa novità di cui si parla su La 27° ora?
Ritenete che possa davvero incentivare il congedo parentale?