La cantante Elisa si impegna per i bambini di Save the Children.

La nota cantante Elisa fa volontariato negli ospedali per Save the Children. La cantautrice ha infatti fatto visita a uno dei Punti Luce, quello di Roma Nona, come ambasciatrice della nota associazione a favore dei bambini.

I Punti Luce sono spazi creati per bambini e famiglie in difficoltà e in contesti disagiati, questi offrono:

  • progetti educativi
  • attività ludiche
  • attività di sostegno
  • laboratori creativi

Elisa spiega così il suo impegno: “mi sono offerta per fare cose semplici: leggere una favola, ed è per quello che indossavo il costume, oppure condividere ricette sane. E naturalmente partecipare a progetti musicali. I Punti Luce sostituiscono quello che una volta facevano nonne e zie con le giovani mamme. Mia nonna mi raccontava che nella nostra famiglia, di origini contadine e matriarcale, era veramente così. Questa rete oggi non esiste più: è drammatico constatare come si sia perso un sapere. E in contesti difficili la solitudine di una giovane mamma diventa una mazzata”.

Come accennato, Elisa ha contribuito in qualità di mamma lettrice, perché anche ai suoi bambini piace ascoltare le favole della buonanotte. “Tutte le sere per il piccolo ci sono i volumi con le storie di Gruffalò e per la grande la versione pop-up di Il piccolo Principe. Nella speranza che nessuno dei due chieda la seconda fiaba, altrimenti tocca raddoppiare e non si va più a nanna”.

La cantante sfrutta tutte le sue competenze per aiutare i bambini. “In quel centro ho conosciuto un ragazzino di 9 anni, figlio di un detenuto, che vuole fare rap. Gli sto mandando delle basi su cui allenarsi“.

Il suo impegno nel sociale è iniziato quando era ancora giovane.  “A 15-16 anni ci eravamo presi a cuore le tematiche ambientali. Feci un concerto per il “no” alla realizzazione di una centrale nucleare a Monfalcone, nella zona del Lisert“.

Elisa, inoltre, è molto legata alla sua comunità e proprio a Ronchi dei Legionari è nato il curling bisiac, ovvero la Bisiacaria, la terra tra due fiumi, l’Isonzo e il Timavo. Si tratta di un evento aperto a tutti, bambini, disabili, pensionati, sportivi, ecc… Elisa ha partecipato all’inaugurazione con un concerto acustico.

Infine la cantante ha prestato a Save the Children uno dei suoi brani, Promettimi, tratto dal suo ultim album Diari Aperti, per la campagna contro la malnutrizione.

Per sostenere l’iniziativa di cui si è fatta promotrice Elisa potete mandare un sms solidale al 455333 fino al 14 novembre.

Unimamme, cosa ne pensate di quanto raccontato sul Corriere?

Noi vi lasciamo con un approfondimento sull’attività di Save the Children riguardo i Punti Luce.