Dramma a Frosinone: pensionato uccide i suoi figli e poi si suicida.

La tragedia è avvenuta poche ore fa e si hanno ancora pochissime informazioni in merito. In base a quel poco che si sa un uomo pensionato di 70 anni residente ad Esperia in provincia di Frosinone ha ucciso i suoi figli di 26 e 18 anni stamattina attorno alle 7 sparando nei loro confronti più colpi di arma da fuoco. Dopo aver ucciso i due ragazzi l’uomo si è tolto la vita suicidandosi con la stessa arma usata poco prima.

In base a quanto si apprende da fonti locali non c’erano apparenti e noti dissapori in famiglia. Da chiarire il ruolo della moglie dell’uomo e madre delle due vittime. La donna, da quel che si comprende, non era in casa al momento della tragedia e solo in un secondo momento al suo ritorno a casa ha scoperto i tre corpi dei suoi cari privi di vita.

L’uomo, Gianni Paliotta, 70enne ex ferroviere in pensione, ha sparato ai due figli nel sonno e ha rivolto l’arma verso di sé. In quel momento la moglie, maestra, non era in casa. Mariano – il figlio maggiore – aveva 25 anni ed era laureato in materie scientifiche, mentre la sorella minore, Isabella, aveva scoperto recentemente di essere ammalata ai reni. Forse è questo il motivo del folle gesto.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della Compagnia di Pontecorvo.