hair love corto oscarHair Love è il cortometraggio che ha vinto l’Oscar quest’anno, protagonista è una bambina nera con dei capelli indomabili.

Hair love
“Hair love”: il corto di un papà e una bimba che ha vinto l’Oscar | VIDEO

Hair Love ha vinto la recente edizione degli Oscar 2020 come miglior cortometraggio d’animazione.

“Hair Love”: il cortometraggio conquista l’Oscar

La storia è quella di Zuri, una bambina che vorrebbe acconciare in modo particolare i suoi ricci in previsione di un evento speciale. Niente però sembra funzionare per il suo papà che tenta in ogni modo di aiutarla.

L’idea è venuta a Matthew A. Cherry, l’autore, osservando tanti tutorial di padri che acconciano i capelli alle figlie. Nel 2017 Cherry ha provato a lanciare l’idea su una piattaforma di crowfunding, raccogliendo in poco tempo più di 75 mila dollari, il doppio di quello che si era prefissato. “Vedere l’interesse in studio per la storia di Matthew e aiutarlo a mostrarla a un vasto pubblico sul grande schermo è stato fonte di ispirazione” ha dichiarato  Karen Rupert Toliver della Sony Pictures Animation, arruolata come produttrice.

Cherry ha aggiunto: “volevo vedere una giovane famiglia nera nel mondo dei cartoni animati”, l’autore ha parlato di come, spesso, le famiglie con persone di colore vengano ritratte secondo stereotipi. I padri neri in particolare vengono rappresentati in modo stereotipato: come dei fannulloni e poco presenti. Conosco molti giovani padri e sono estremamente coinvolti nella vita dei loro figli”. 

Hair Love inoltre tocca un tema molto sentito, quella dell’hair positivity e delle discriminazioni nei confronti dei capelli afro. Nel corso del discorso di premiazione agli Oscar di Los Angeles, Cherry ha detto: “Hair Love è stato realizzato perché vogliamo una rappresentazioni più inclusiva nell’animazione. Vogliamo normalizzare i capelli delle persone nere. È un problema molto importante. E se riusciremo a far approvare il Crown Act in tutti e 50 gli stati, allora faremo sì che storie come quelle di DeAndre Arnold, nostro ospite stasera, smettano di accadere”. Il Crown Act ((Creating a Respectful and Open World for Natural Hair) è una legge che vieta la discriminazione sulla base dei capelli.

Unimamme, voi cosa ne pensate di questo bel corto?

Per restare sempre aggiornato su notizie, ricerche e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Hair love
“Hair love”: il corto di un papà e una bimba che ha vinto l’Oscar | VIDEO