Home Figli Psicologia I 3 enormi benefici del contatto fisico spiegati dalla scienza

I 3 enormi benefici del contatto fisico spiegati dalla scienza

CONDIVIDI
tocco umano

Forse non siamo ancora del tutto consapevoli dell’incredibile potere di un semplice tocco.

Eppure numerosi studi nel corso degli anni ne hanno dimostrato i buoni risultati. Un semplice tocco del medico, per esempio, può rendercelo più simpatico, più piacevole.

Tocco umano: cosa dicono gli studi

Ad ogni modo è lecito chiedersi perché un tocco amichevole o di sostegno abbia effetti così positivi e universali.

Tocco superficiale

Cominciamo con la pelle, questa è il nostro organo più largo, copre all’incirca la taglia di un materasso doppio.

Se qualcuno vi tocca avvertite la pressione che spinge sulla pelle nel punto di contatto.

Sotto la pelle vi sono dei ricettori di pressione: i corposcoli di Pacini. Tiffany Field, ricercatrice dell’Institute at the University of Miami in Florida, dichiara: “ricevono la pressione della stimolazione e questi ricettori inviano segnali al cervello”.

I segnali vanno direttamente a un profondo gruppo di nervi chiamato nervo vago. Questo a volte viene definito vagabondo perché ha dei rami che vagano nel corpo attraverso diversi organi, incluso il cuore.

Il nervo vago rallenta il cuore e diminuisce la pressione del sangue.

In alcuni studi ai soggetti è stato chiesto di compiere alcune cose stressanti come parlare in pubblico o eseguire test di matematica in un determinato tempo. I partner dei soggetti facevano parte dell’esperimento, abbacciando o tenendo la mano dei soggetti quando gli veniva indicato.

Queste persone avevano una minor pressione sanguigna e un ritmo cardiaco più lento suggerendo che questi soggetti erano meno stressati.

Impatto sullo stress

Tenersi le mani e abbracciarsi crea una diminuzione dell’ormone dello stress, il cortisolo. “Un tocco amichevole tampona le conseguenze fisiologiche di questa risposta stressante.”

Inoltre, un tocco amichevole aumenta il rilascio di ossitocina chiamato anche l’ormone delle coccole, che ha effetti sul comportamento riguardante la fiducia.

L’ossitocina è un neuropeptide che promuove sentimenti di devozione, fiducia e legame, come dichiara Matt Hertenstein, psicologo sperimentale della DePauw University.

I livelli di ossitocina aumentano tenendosi per mano, abbracciandosi, l’ormone delle coccole ci fa sentire vicini gli uni agli altri.

Solitamente essere toccati è piacevole. Ne vogliamo di più. Secondo Hertenstein recenti studi hanno evidenziato un’area del cervello che diventa fortemente attiva in risposta a un tocco amichevole.

Si chiama corteccia frontale orbitale ed è situata appena sopra gli occhi. “Un semplice tocco sul braccio fa illuminare la corteccia orbitale frontale, come gli altri stimoli di ricompensa. Quindi il tocco è un potente stimolo di ricompensa come il cioccolato aggiunge Hertenstein.

L’ondata di ossitocina ci fa sentire più fiduciosi e connessi. La cascata di impulsi elettrici rallenta il cuore e la pressione sanguigna facendoci sentire meno stressati e più confortati.

Unimamme, cosa ne pensate di queste riflessioni riportate su Npr?

Noi vi lasciamo con le incredibili proprietà del massaggio nella coppia.