L’obbligo di installare un dispositivo anti-abbandono sui seggiolini auto è diventato legge. Ecco come mettere a norma la propria auto.

Ricordate il famoso video in cui il ministro dei trasporti Danilo Toninelli annunciava che avrebbe reso obbligatori i dispositivi anti-abbandono sui seggiolini auto degli italiani? Ebbene, nel giro di poche settimane la proposta ha avuto sia il via libera dalla Camera che l’approvazione in via definitiva da parte del Senato, con 261 “sì”, 1 astenuto e nessuno contrario.

L’obbligo di installare un dispositivo anti-abbandono sul proprio seggiolino auto scatterà dal 1 luglio 2019 e le multe per i trasgressori saranno le stesse previste per chi viaggia senza cintura: da 81 a 326 euro. E per chi viene sorpreso a trasgredire l’obbligo per due volte nel giro di 2 anni c’è la sospensione della patente.

Naturalmente insieme all’obbligo arriveranno anche le agevolazioni inserite nella legge di bilancio per dare una mano alle famiglie che dovranno acquistare “l’apposito dispositivo di allarme volto a prevenire l’abbandono del bambino”. Si parla, per il momento, di una possibile detrazione del 50% della spesa (che deve essere documentata). Sarà un decreto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a stabilire quali saranno le effettive caratteristiche tecniche che dovranno avere i dispositivi.

L’obbligo di installazione del dispositivo anti-abbandono sarà riservato a veicoli

  • con massimo 8 posti a sedere (più quello del conducente)
  • immatricolati in Italia o immatricolati all’estero ma guidati da residenti in Italia
  • che trasportano un bambino di età inferiore a 4 anni

Unimamme, siete contente che sia passata questa nuova legge che tutela ulteriormente i nostri bambini da un pericolo che, purtroppo, non può essere previsto né prevenuto?