Instagram chiederà l’età ai suoi utenti. Una mossa per non perdere i giovani passati a Tik Tok.

Instagram chiederà l’età ai suoi utenti. Una mossa per non perdere i più giovani – Universomamma.it

Tra i giovani sta spopolando il social media Tik Tok, inizialmente ideato per la pubblicazione di brevi video e ora utilizzato dai ragazzi anche per comunicare tra di loro, per tutto quello che è possibile fare con un social. Così Instagram, che a differenza di Facebook era diventato il social dei giovani, sta perdendo pericolosamente terreno. Per correre ai ripari il social media popolare per le foto ha deciso di introdurre dei cambiamenti, come quello di chiedere l’età ai suoi utenti e altri accorgimenti per renderlo più appetibile ai ragazzi ma soprattutto ai loro genitori. Ecco le novità che arriveranno a breve.

Instagram chiederà l’età ai suoi utenti e limiterà molto l’interazione, sulla scia di Tik Tok

Novità in arrivo per Instagram, il social media delle foto molto popolare tra gli utenti del web e utilizzato soprattutto dai giovani che con il tempo hanno preferito trasferirsi qui abbandonando Facebook, dove spadroneggiano gli adulti. Il social nato nove anni fa e diventato di proprietà di Facebook da sette ha bisogno di qualche cambiamento in particolare per trattenere i ragazzi che si stanno spostando su social cinese Tik Tok. Tra le novità, diverse hanno l’obiettivo di introdurre alcune limitazioni alle interazioni tra utenti, questo in modo da proteggere i ragazzi da intrusioni esterne e così fare in modo che i loro genitori siano più permissivi nel concedere l’utilizzo del social ai figli. Come avviene per Tik Tok.

LEGGI ANCHE –> INSTAGRAM: TUTTO QUELLO CHE I GENITORI DEVONO SAPERE (FOTO)

In primo luogo, per questioni di sicurezza e tutela dei minori, Instagram bloccherà l’accesso al suoi social media ai minori di 13 anni. Poi chiederà l’età a tutti i suoi utenti, aggiungendole direttamente da Facebook, nel caso in cui i suoi utenti abbiano anche un profilo Facebook, è ovvio. Una modalità necessaria ad impedire o almeno contenere le risposte fasulle. Da Instagram fanno sapere che i “cambiamenti rappresentano un passo in avanti nello sforzo di tutelare i più giovani”. Inoltre, annuncia l’azienda, nei prossimi mesi “verrà studiato come le nuove informazioni potranno contribuire ad accrescere ulteriormente i livelli di protezione“.

Tra le nuove misure che verranno introdotte dal social c’è quella che prevede che l’utente possa ricevere messaggi solo da chi segue su Instagram e non da estranei, in modo da evitare i contatti inopportuni e soprattutto molesti.

È evidente che tutte queste misure di sicurezza più che rivolte ai ragazzi sono dirette ai genitori, per garantirli sulla serietà di Instagram e le protezione dei figli che stanno sul social. In questo modo, i genitori non dovrebbero avere problemi a permettere ai figli di usare Instagram, anche per diverse ore al giorno, come già avviene con Tik Tok.

LEGGI ANCHE –> FOTO SU INSTAGRAM ACCESSIBILI A TUTTI, ANCHE CON IL PROFILO PRIVATO. IL TRUCCO

Il social media creato in Cina ha avuto subito un grande successo. All’interno del sito di Tik Tok, che si usa soprattutto con la app dello smartphone, è presente una sorta di area protetta all’interno della quale i ragazzi possono postare e interagire con gli altri in libertà. Con le prossime modifiche anche Instagram dovrebbe diventare un luogo più sicuro e affidabile per i ragazzi, per la gioia dei loro genitori. Infatti, se i genitori sanno che i propri figli sono in un ambiente sicuro, anche se virtuale, tendono ad essere più permissivi e a lasciare loro maggiore spazio. In questo modo, Instagram punta a recuperare gli utenti passati a Tik Tok.

Del resto, nel mondo ci sono circa 1,2 miliardi di adolescenti dai 10 ai 19 anni, si tratta del 16% della popolazione mondiale. Tutti possibili utenti dei social, che le aziende specializzate fanno a gara nel contendersi.

Limitazioni e aree protette e riservate di un social erano già una realtà di Tik Tok. Dunque è forse anche per questo motivo che il social si è esteso tra i più giovani, tanto da diventare un vero e proprio punto di riferimento e luogo di incontro virtuale, che i ragazzi utilizzano tramite app sul telefonino. La app Tik Tok è stata ideata in Cina, dove è conosciuta anche con il nome di Douyin, ed è stata lanciata a settembre 2016. in un primo momento per creare e condividere brevi video, soprattutto musicali. Con Tik Tok li utenti possono creare bervi clip della dura variabile tra i 15 e i 60 secondi, possono poi modificare il video realizzato introducendo filtri ed effetti speciali. Con il tempo, l’invio dei semplici video è diventato un escamotage per comunicare in genere e un modo originale per i ragazzi di fare squadra, condividere passioni, obiettivi ecc. Numerosi personaggi famosi hanno un account su Tik Tok.

Il social è stato usato anche per denunciare le persecuzioni, come nel caso recente, che vi abbiamo raccontato, dell’adolescente Feroza Aziz, la ragazza di 17 anni che ha parlato delle violenze e delle persecuzioni contro gli Uiguri, la minoranza musulmana in Cina, mentre fingeva di presentare un tutorial per di makeup.

LEGGI ANCHE –> INSTAGRAM, TIKTOK E LE ALTRE CHAT DOVE I PEDOFILI ADESCANO VITTIME | FOTO

In tutto il mondo, Tik Tok ha avuto 500 milioni di utenti. Di questi ben 2,5 milioni erano in Italia, in maggior parte giovani ragazze. La crescita di Tik Tok sarebbe favorita anche dalle politiche molto severe sui contenuti in modo da evitare attacchi alle persone, bullismo, diffamazione, trolling e molestie. Su Tik Tok non si possono pubblicare nudi, né messaggi che possano alludere al sesso, anche molto alla lontana. Al bando poi i messaggi politici e qualunque contenuto “deliberatamente progettato per provocare o creare antagonismo tra le persone“. Per far rispettare queste regole, i post pubblicati su Tik Tok vengono costantemente monitorati da un team di moderatori, che avrebbe la mano piuttosto pesante con la censura. Non a caso il social è cinese. Le limitazioni e i controlli, tuttavia, evitano la pubblicazione di contenuti sensibili, suscettibili di offendere gli altri, soprattutto evitano gli attacchi alle persone e le umiliazioni pubbliche. Insomma tutta una serie di vantaggi che rendono il social appetibile e che stanno scalzando Instagram.

Riuscirà il social media delle foto a recuperare terreno con le prossime novità? Che ne pensate unimamme?

La notizia dei cambiamenti di Instagram è stata riportata dal Corriere della Sera.

Per restare sempre aggiornato su ricerche , notizie e tanto altro continua a seguirci sui nostri profili FACEBOOK INSTAGRAM o su GOOGLENEWS.

Instagram chiederà l’età ai suoi utenti. Una mossa per non perdere i più giovani – Universomamma.it