Home Mamma & Co. Accade nel mondo Kate Middleton: meme e ironia della rete sulle foto post parto

Kate Middleton: meme e ironia della rete sulle foto post parto

CONDIVIDI

Kate MIddleton memeKate Middleton esca dall’ospedale in splendida forma per mostrare il terzo royal baby e la rete si scatena tra commenti, battute e meme dedicati.

Come ha fatto Kate Middleton a uscire dalla clinica in cui aveva partorito solo 7 ore prima con la faccia di una che era appena stata in una Spa? Con i capelli perfetti, il trucco di scena e quell’abitino inamidato che tra le altre cose era anche il perfetto omaggio alla compianta suocera Lady Diana?

Kate Middleton: ironia sulle foto con il royal baby

La risposta a tutte queste domande è semplice: Kate Middleton è la Duchessa di Cambridge e ha appena messo al mondo il terzo erede al trono d’Inghilterra, come avrebbe potuto presentarsi al mondo con la vestaglia ancora intrisa di sangue, le ciabatte, il pannolone post parto, le occhiaie e i capelli unti? Subito dopo la nascita del royal baby, la Middleton è stata raggiunta dal suo stylist personale che si è occupato di lei, rendendola (più che) presentabile.

Ma le foto post parto di Kate Middleton hanno suscitato, oltre che il solito stupore generale, anche un’ondata di ironia. I social sono stati invasi da meme e commenti divertenti sulla principessa e sulla “scenetta” di cui è stata protagonista all’uscita dall’ospedale. In particolare, Kate e William che salutavano i giornalisti sull’elicottero che sovrastava la clinica sono diventati protagonisti di diversi meme in cui si fanno divertenti ipotesi su chi ci fosse lassù (oltre alla famiglia aliena che certamente ha dato vita a Kate Middleton, che oggi più che mai appare disumana a chiunque abbia provato le gioie ma anche i dolori di un parto).

I meme e i post più divertenti su Kate Middleton

Meme royal family

E a voi unimamme, quale ha divertito di più?


Universomamma è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie seguici qui: Universomamma.it