Le tabs per il bucato non sono certo da ingerire, tant’è che ci sono delle avvertenze ben precise sulle confezioni. Adesso però qualche stupido ha deciso di intraprendere una sfida che può costare anche la vita: si tratta di una gara chiamata Tide Pod Challenge, in cui bisogna mangiare appunto le pods della lavatrice.

La sfida del mangiare le tabs della lavatrice 

Gli esperti dicono che attuare questa pratica può essere molto rischioso e che può causare dei sintomi molto severi se non addirittura la morte. “Ci sono dei prodotti molto dannosi con cui giocare” ha detto il  Dr. Marcel Casavant, capo della divisione tossicologica del Nationwide Children’s Hospital a Columbus, Ohio.

L’idea di mangiare deliberatamente le tabs della lavastoviglie è nata come un gioco. Per esempio nel 2017 un sito comica ha creato un video di finzione in cui uno studente del college tentava di resistere a mangiare le pods per poi abbuffarsene e andare a finire in ospedale. Adesso però molti teenagers stanno prendendo sul serio la sfida come riporta il sito CBS News.

Le pods contengono un detergente molto concentrato. Per anni, le associazioni di consumatori hanno parlato della loro pericolosità nel caso venissero ingerite accidentalmente. Le tabs contengono infatti etanolo,periossido di idrogeno e polimeri, tutti ingredienti altamente tossici. Quelli che partecipano alla gara le fanno scoppiare di proposito e postano il video on line.

Le pods sono colorate e lucenti e per i bambini possono sembrare caramelle. Procter & Gamble, ha detto alla CBS: “Non dovrebbero giocarci…anche se sembrano un gioco. La sicurezza non è qualcosa di cui si deve ridere”.

Nel 2017 è stato riportato dal centro anti veleni statunitense che 10000 bambini sotto i 5 anni sono stati esposti alle pods.  Gli effetti delle pods possono includere:

  • vomito
  • problemi seri di respirazione 
  • bruciore dell’esofago
  • coma
  • bruciore degli occhi e della pelle 

 

Nel 2013 Procter & Gamble ha immesso sul mercato le tabs in contenitori opachi e successivamente delle confezioni a prova di bambino.  Anche le persone con problemi di demenza le hanno ingerite: i pericoli per i bambini sono così elevati che i ricercatori hanno detto ai bambini sotto i 6 anni di non comprarle e di usare un normale detergente.

E voi unimamme lo sapevate? Intanto vi lasciamo con il post che parla di pastiglie colorate: possono minare la sicurezza dei bambini?