Una recente ricerca ha dimostrato che nel latte di capra sono presenti deglio oligosaccaridi che sono simili a quelli presenti nel latte materno.

É ormai noto che il latte materno sia l’alimento più completo e necessario per le crescita e lo sviluppo dei neonati. Una recente ricerca ha dimostrato che nel latte di capra sono contenute concentrazioni di sostanze simili a quelle presente nel latte materno.

Queste sostanze sono necessarie per proteggere la salute dei piccoli. Sono necessari per migliorare la crescita dei batteri benefici presenti nell’intestino e vanno ad ostacolare la capacità dei potenziali agenti patogeni di proliferare ed aderire alle cellule dell’apparato digerente. Lo studio suggerisce che il latte di capra possa proteggere i bambini dalle infezioni gastrointestinali e migliorare lo sviluppo del sistema immunitario.

Il latte di capra come quello materno: utile per proteggere l’intestino dei neonati, una ricerca lo dimostra

Dalla ricerca si è visto che nel latte di capra si trovano degli oligosaccaridi prebiotici che sono simili a quelli presenti nel latte materno. Gli oligosaccaridi sono composti organici che possono favorire lo sviluppo del sistema immunitario e vanno a ridurre il rischio di infezioni gastrointestinali.

La ricerca per determinare la presenza di questi oligosaccaridi prebiotici nel latte di capra è stata portata avanti da un team di ricerca australiano composto da scienziati dell’Università RMIT e del Dipartimento per l’Ambiente e le Industrie Primarie del centro AgriBiosciences, come riportato da Fan Page.

Il coordinatore dello studio è il professore Harsharn Gill, docente presso la Divisione di Scienze dell’ateneo di Bundoora. Insieme al suo team ha analizzato in laboratorio due tipi di latte capra commercializzato: quello desitnato ai bambini da 0 a 6 mesi e quello destinato ai bambini dai 6 ai 12 mesi.

I risultati dei test hanno dimostrato che i latti analizzati contengono 14 tipi diversi di oligosaccaridi prebiotici. Cinque dei 14 oligosaccaridi individuati sono molto simili a quelli del latte materno, in particolar modo i fucosilati e i sialilati.

I ricercatori hanno osservato che gli oligosaccaridi prebiotici presenti ne latte di capra erano in grado di favorire la proliferazione in vitro dei batteri buoni, cioè i:

  • Bifidobatteri lactis BB12
  • Bifidobacterium longum BB536
  • Lactobacillus acidophilus 4461
  • Lactobacillus casei 2607

Dopo aver fatto altri esperimenti di laboratorio, hanno determinato che questi oligosaccaridi erano in grado di prevenire l’adesione di Escherichia Coli e del Salmonella typhimurium, andando così a proteggere l’intestino.

Il professore Harsharn Gill ha confermato i risultati dello studio: “I nostri risultati mostrano che la formula del latte di capra può avere forti proprietà prebiotiche e anti-infezione, che potrebbero proteggere i bambini dalle infezioni gastrointestinali. Lo studio indica che gli oligosaccaridi prebiotici nella formula del latte di capra sono efficaci nel promuovere selettivamente la crescita di batteri sani nell’intestino”.

Leggi anche > Allattamento al seno: quando le capre nutrivano i neonati (FOTO)

Voi unimamme conoscevate i risultati di questa ricerca? Cosa ne pensate? Avete mai dato o darete questo tipo di latte ai vostri bambini?

 

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore