bambina di 8 mesi uccisa

La mamma di Jolanda, la neonata morta qualche settimana fa per sofffocamento è stata arrestata.

Alcune ore fa è stata arrestata Immacolata Monti, la mamma di Jolanda, la bimba di 8 mesi morta tra la notte del 21 e il 22 giugno scorsi  Sant’Egidio del Monte Albino, in provincia di Salerno.

Bambina di 8 mesi uccisa: arrestata anche la mamma

La piccola era stata trasportata in autoambulanza presso l’ospedale di Nocera inferiore, ma era arrivata già cadavere.

I medici avevano notato strani lividi e lesioni e avevano deciso di avvisare le autorità. Il papà di Jolanda, Giuseppe Passariello aveva subito negato ogni addebito sostenendo che la figlia non avesse niente di strano. L’uomo aveva detto che Jolanda aveva un’afta che le aveva causato il gonfiore, mentre le ustioni riscontrate successivamente erano il frutto di un incidente domestico con un fornelletto.

La mamma di Jolanda, aveva poi raccontato agli investigatori quando il marito era già stato arrestato, che l’uomo tormentava da mesi la piccina e che lei non l’aveva impedito perché aveva paura che lui la picchiasse.

Le intercettazioni della coppia presso il commissariato incastrano anche Immacolata.

In uno dei dialoghi registrati si sentirebbe Passariello dire: “non apriamo bocca o andiamo in galera”. La mamma di Iolanda gli chiederebbe cosa fare di un cuscino. La piccola infatti è stata soffocata.

“L’omicidio lo abbiamo fatto” avrebbe detto Immacolata, prima di essere messa a tacere dal marito.

Giuseppe Passariello è in carcere dal 23 giugno perché era a pericolo di fuga. I carabinieri l’avevano trovato che vagava nella stazione di Salerno.

Ora Immacolata è stata trasferita presso il carcere femminile di Salerno. Entrambi, ora, sono indagati per omicidio volontario aggravato.

Unimamme, noi non abbiamo parole per commentare le affermazioni dei genitori della piccola Jolanda.

Voi cosa ne pensate di quest’ultima svolta nelle indagini su questo terribile omicidio?