Manuel Bortuzzo
fonte: web

Manuel Bortuzzo, atleta sportivo rimasto paralizzato, manda un video.

Manuel Bortuzzo, l’atleta diciannovenne ferito in una sparatoria e rimasto paralizzato è stato finalmente trasferito alla Fondazione Santa Lucia, un centro specializzato nella neuroriabilitazione.

Sul suo caso c’è stata molta attenzione, Bortuzzo ha ricevuto moltissimi messaggi di sostegno, dimostrando un coraggio non comune nell’affrontare questa disgrazia.

Manuel Bortuzzo: aggiornamenti

manuel bortuzzo
@facebook

Il ragazzo infatti era rimasto vittima di un agguato nella periferia sud di Roma mentre era fuori da un pub con la sua ragazza e alcuni amici.

“Sono appena arrivato nel mio nuovo campo di combattimento” ha dichiarato nel messaggio registrato. Manuel sa che dovrà rimanere in questo luogo a lungo, per questo ha detto a tutti coloro che lo sostengono: “adesso comincia l’allenamento“.

Insieme a lui ci sono tanti atleti italiani della squadra di pallacanestro in carrozzina che giocano in A1. Mentre era in ospedale sono andati a trovarlo atleti come Tania Cagnotto e Massimo Rosolino.

Nel frattempo la Federazione italiana Nuoto ha costituito il fondo: Give #TUTTICONMANUEL che promuove il crowfounding per sostenerne la lunga riabilitazione.

Nel filmato il ragazzo ha salutato il personale del San Camillo per averlo aiutato fisicamente e moralmente.

A incoraggiarlo è stata anche la campionessa olimpionica Bebe Vio, a cui il giovane si era ispirato.

Unimamme, cosa ne pensate di questo nuovo inizio per Manuel?