Le migliori scuole italiane: la classifica per aiutare nella scelta | FOTO – Universomamma.it

Pubblicata la sesta edizione della classifica “Eduscopio” della Fondazione Agnelli. le migliori scuole italiane guida alla scelta della scuola.

Per il sesto anno è stata pubblicata l’edizione di Eduscopio, la classifica stilata dalla Fondazione Agnelli sugli istituti superiori che preparano al meglio gli studenti che desiderano affrontare l’Università e quelli che invece vogliono confrontarsi con il mondo del lavoro. Con questa classifica, come ha spiegato il direttore Andrea Gavosto, si vuole dare una mano ai genitori dei 560mila alunni ora in terza media che devono scegliere quale scuola superiore far frequentare ai propri figli: “Eduscopio aiuta chi non si accontenta del passaparola e soprattutto le famiglie che non possono contare su reti sociali e culturali forti“.

Le migliori scuole italiane: in aumento gli sbocchi sul lavoro per gli studenti degli istituti tecnici e professionali

Quest’anno, ad essere stati monitorati per stilare la classifica di Eduscopio, sono stati un milione e 255mila diplomati dal 2013-14 al 2015-16. Sono state valutate le performance al primo anno di università (voti e crediti) e nell’occupazione, calcolata su un lavoro di almeno sei mesi a due anni dal diploma, per chi è uscito da tecnici e professionali e non ha continuato gli studi, come riportato da Repubblica.

LEGGI ANCHE > ECCO LE MIGLIORI SCUOLE D’ITALIA SUDDIVISE PER CITTA’

Un altro parametro che è stato preso in considerazione per la classifica è il conteggio di quanti studenti sono arrivati alla Maturità in 5 anni. Quindi si è valutata la capacità di una scuola di essere inclusiva, non di selezionare i migliori per essere la migliore. Una scuola per essere la migliore non deve essere per forza la più severa: “La severità non è un criterio, soprattutto se si accompagna a una didattica vecchia che punta al nozionismo e non alla capacità di ragionare: si può preparare bene gli studenti senza essere feroci nei criteri di giudizio”.

LEGGI ANCHE > LE SCUOLE MIGLIORI NON SONO QUELLE SENZA SISABILI E STRANIERI

Un esempio sono i licei scientifici di Milano, dove il Volta che è primo in graduatoria è meno severo del Da Vinci che è al secondo posto o dell’Einstein al sesto. A Napoli, il liceo linquistico più inclusivo è il Orazio Flacco. Sempre a Napoli, tra i licei scientifici il Convitto Vittorio Emanuele II sale da decimo a primo.

Le migliori scuole italiane: la classifica per aiutare nella scelta | FOTO – Universomamma.it

A Bologna l’istituito primo in classifica è il Minghetti e poi il Galvani dove hanno studiato Pasolini e Casini. A Roma il classico Tasso rimane in vetta, ma è la risalita del Visconti, il liceo dell’elitè borghese. Per i licei scientifici, il Righi si riconferma al primo posto seguito da il Virgiolio ed il camillo Cavour.

Le migliori scuole italiane: la classifica per aiutare nella scelta | FOTO – Universomamma.it

A Palermo lo scientifico Cannizzaro è sempre al primo posto, a Firenze e Genova il podio è pressoché confermato con gli stessi istituti del 2018. In Lombardia spiccano le scuole paritarie: nei classici a Milano sono tra i primi 4 licei, con il blasonato Berchet, unico pubblico sul podio, che sale dal terzo al secondo posto.
In Piemonte sono le scuole di provincia quelle che sono ai primi posti: lo scientifico Ancina di Fossano, nel Cuneese, raggiunge il punteggio molto alto.

Le migliori scuole italiane: la classifica per aiutare nella scelta | FOTO – Universomamma.it

Eduscopio ha rivelato quanti studenti hanno trovato lavoro entro i primi due anni dal diploma, tra quelli che non hanno deciso di iscriversi all’università. Inoltre il lavoro doveva essere lungo almeno 6 mesi. Per chi esce dagli istituti tecnici e professionali, si è registrato un notevole incremento dell’occupazione su tutto il territorio nazionale:

  • tecnici tecnologici (industriale e geometra) nel Nord-Ovest l’indice sale dal 57% dei ragazzi diplomati nel 2014 al 60,3% di quelli che hanno finito la scuola nel 2016, nel Nord-Est dal 65 a 67,5%, nel Centro dal 46 al 53%, al Sud dal 33 a 35%.
Le migliori scuole italiane: la classifica per aiutare nella scelta | FOTO – Universomamma.it
  • professionali la crescita è nel Nord-Ovest dal 60 al 68%, nel Nord-Est dal 70 a 76%, nel Centro dal 52 al 61% e nel Sud dal 34 al 38%.
Le migliori scuole italiane: la classifica per aiutare nella scelta | FOTO – Universomamma.it

L’istituto tecnico Meucci di Cittadella, a Padova ed il Buzzi di Prato hanno un’occupazione all’87%. Anche il tecnico economico Besta di Ragusa ha un bel punteggio, pari al 62%.

Sul sito di Eduscopio è possibile, in pochi passaggi, venire a conoscenza delle migliori scuole che si trovano vicino alla propria abitazione e verificare i punteggi ottenuti dalla valutazioni. Basterà specificare:

  • se si è orientati ad una scelta che porti all’università o piuttosto al lavoro dopo il diploma;
  • quale indirizzo di studio (liceo scientifico, istituto tecnico economico ecc.) si vuole scegliere
  • in quale comune italiano si risiede o si vuole frequentare la scuola.

LEGGI ANCHE > LE MIGLIORI SCUOLE SUPERIORI ITALIANE: LA CLASSIFICA (FOTO)

Voi unimamme eravate a conoscenza di questa classifica? la userete per orientarvi, insieme ai vostri figli, per la scelta dell’istituto superiore migliore?