Home Mamma & Co. Accade nel mondo “Mio figlio ha perso un occhio per un addobbo”: l’appello di una...

“Mio figlio ha perso un occhio per un addobbo”: l’appello di una mamma

CONDIVIDI
Nicole Mackintosh Leo (Facebook)

Il dramma di una mamma che mette in guardia le altre mamme: “Mio figlio ha perso un occhio per un banale incidente con gli addobbi di Natale, fate attenzione!”. Nicole Mackintosh Leo si è trovata a fare i conti con una realtà durissima per lei e soprattutto per il suo bambino.

L’avvertimento di una mamma: mio figlio ha perso un occhio

La casa in cui viviamo e in cui ci sentiamo tanto sicuri può essere molto insidiosa, piena com’è di oggetti pericolosi e di trappole di cui non ci rendiamo conto. Un rischio molto serio soprattutto per i più piccoli che possono mettersi nei guai prima che i genitori possano fare in tempo ad intervenire. Piccoli oggetti che si ingeriscono facilmente, detersivi, medicinali e sostanze chimiche, scale, balconi, finestre, mobili poco stabili, elettrodomestici e prese elettriche, lame, coltelli e tanti altri oggetti che sono di uso normale, ma che possono diventare pericolosissimi nelle mani di un bambino, rappresentano lo spauracchio di molti genitori e spesso ci ricordano quanto sia difficile mettere tutto in sicurezza per evitare che i bambini si facciano male o peggio.

Ancora più drammatico è quando i bambini si fanno male con quelli che dovrebbero essere gli oggetti della festa e della gioia, come gli addobbi natalizi. È quello che è successo al figlio di Nicole Mackintosh Leo, all’epoca dell’incidente era un bambino di 14 mesi di nome Graham.

Nicole ha scritto su Facebook un accorato appello in cui invita tutte le mamme a fare molta attenzione agli addobbi di Natale. Una questione che le sta molto a cuore e di continua ancora a parlare, nonostante l’incidente al figlioletto sia avvenuto tre anni fa.

Questo non è un post divertente, ma uno molto importante mentre state per decorare le vostre case per Natale“, così scrive Nicole su Facebook, stando a quanto riporta CafèMom (il post su Facebook non è più visibile).

Tre anni fa, mio figlio (allora aveva 14 mesi) era a casa con la tata quando ha tirato via una calza di Natale” (di quelle che si appendono a camini delle case), quando all’improvviso “il pesante porta calze gli è caduto addosso colpendolo direttamente nell’occhio sinistro“. Un incidente domestico terribile, di quelli che cambiano la vita per sempre, avvenuto per giunta sotto Natale.

Nicole è corsa subito al pronto soccorso con il piccolo Graham. Il bambino è stato visitato da più medici. Purtroppo, però, i dottori non hanno potuto fare molto per lui. Graham aveva ferite gravissime all’occhio che non potevano essere curate. Un danno gravissimo e molto esteso, che purtroppo ha costretto i medici a prendere una decisione drastica: al bambino di soli 14 mesi doveva essere rimosso l’occhio sinistro.

Un esempio di appendi calza, molto in uso nelle case americane.

Ad una settimana dall’incidente, Graham è stato sottoposto all’intervento chirurgico di enucleazione, ovvero di estrazione dell’occhio all’ospedale pediatrico.

Nonostante il dramma che Graham e la sua famiglia hanno dovuto subire, questa storia ha un lieto fine, ha raccontato la stessa Nicole. Il bambino oggi indossa una protesi senza difetti al posto dell’occhio perso ed è sempre di buon umore, nonostante la grave perdita. Graham è un bambino divertente, amorevole e coraggioso, racconta sua mamma. Ed è anche molto attivo: gioca a calcio, a T-ball e ama nuotare. “Siamo fortunati“, dice la donna.

Comunque, Nicole ci teneva a mettere in guardia tutte le mamme dai pericoli che si nascondono in casa e purtroppo anche in quelli che possono sembrare innocui addobbi di Natale. Nicole spera di aumentare la consapevolezza dei genitori in tema di incidenti domestici.

Riguardo agli appendi calze di Natale, la donna consiglia di usare quelli in plastica che sia attaccano con l’adesivo, decisamente molto più leggeri e non pericolosi come quelli pesanti in metallo. Nicole ha anche invitato gli altri utenti a condividere la sua storia, sempre per aumentare la consapevolezza dei genitori.

Che ne pensate unimamme? Anche se questo tipo di addobbi natalizi non sono molto comuni nelle nostre case, tuttavia è sempre bene fare molta attenzione con i bambini piccoli per casa.

Vi ricordiamo il nostro articolo: Incidenti domestici e bambini: 30 consigli per proteggere e salvare i piccoli.