Bambini
Bambini

Monossido di carbonio fuoriesce da una stufa all’interno di un garage provato in provincia di Grosseto. 15 bambini trasportati in ospedale per intossicazione.

E’ accaduto ad Arcidosso sull’Amiata in provincia di Grosseto che 15 bambini tra i 18 mesi e gli 11 anni sono stati trasportati di urgenza in ospedale a causa di un’intossicazione da monossido di carbonio.

La causa dell’intossicazione sarebbe stata la fuoriuscita del monossido da una stufa utilizzata per riscaldare un garage di una casa privata in cui si stava tenendo una festa di compleanno. In ospedale non solo i bimbi, ma anche 7 adulti. Fortunatamente i bambini sono stati tutti dimessi dal presidio ospedaliero e quasi tutti sono stati sottoposti alle cure con l’utilizzo della camera iperbarica.

Intossicati da monossido di carbonio, i fatti

Erano 15 i bambini presenti all’interno del garage dell’abitazione privata di uno dei piccoli presenti, il festeggiato, che tra risate ed allegria, quel giorno compiva gli anni. I bimbi presenti avevano dai 18 mesi agli 11 anni e partecipavano tutti alla festa di compleanno. Per poter rendere confortevole e caldo l’ambiente i proprietari di casa avevano deciso di utilizzare una stufa a gas di quelle impiegate per l’esterno, ma la mancanza di areazione nel locale, stando ai primi accertamenti, avrebbe causato l‘intossicazione dei presenti.

Sarebbe stato l’episodio riguardante una bimba di 7 anni a far saltare la pulce al naso e chiedere l ‘intervento dei Vigili del Fuoco che subito hanno accertato la presenza di monossido di carbonio all’interno del locale.

Leggi anche: Bambina muore a causa di una medusa (FOTO)

Monossido di carbonio, uno dei veleni più insidiosi

Il monossido di carbonio è uno dei veleni più pericolosi soprattutto con l’avvicinarsi dell’inverno e l’utilizzo di stufe a gas. Le cause sarebbero riscontrabili nella combustione di legna, carbone, kerosene e quindi, in assenza di un adeguato sistema di areazione, può accumularsi in ambienti chiusi provocando intossicazioni talvolta anche fatali.

Definito “killer silenzioso” il monossido di carbonio è un gas inodore e, se inalato, si lega rapidamente con il sangue, provocando danni prima al cuore e al cervello e poi al resto dell’organismo.

Un fatto unimamme che ci deve far riflettere sulla sicurezza degli ambienti. E voi mantenete sempre ben arieggiati gli ambienti?